ITALIA VIVA

Legge elettorale, salta il voto in commissione: maggioranza divisa, Italia Viva con il centrodestra

Giovedì 23 Luglio 2020

Doppio stop alla legge elettorale. «Salta» dal calendario di luglio dell'Aula della Camera, che ne avrebbe dovuto iniziare l'esame il 27 luglio. E anche in Commissione Affari costituzionali  il Germanicum non sarà posto ai voti come testo base lunedì prossimo, come richeisto da Pd, M5s e Leu, perché Iv si è opposta assieme al centrodestra nella riunione dell'ufficio di Presidenza, che doveva organizzare i lavori della commissione.

Mes, è scontro nella maggioranza. Il Pd: «Ci serve», ma Conte e i 5Stelle fanno muro

L'Ufficio di presidenza della commissione Affari costituzionali della Camera ha respinto la richiesta della maggioranza di adottare nella seduta di lunedì  il testo base della legge elettorale e della legge sui conflitti di interessi. Erano stati i i capigruppo del M5S (Baldino), del Pd (Ceccanti) e di Leu (Fornaro) ad avanzare la richiesta. I gruppi di Lega, Fratelli d'Italia, Forza Italia, Italia Viva e Misto hanno dichiarato la loro contrarietà alla proposta. Alla luce di queste dichiarazioni, il presidente Giuseppe Brescia ha preso atto che in commissione non si è manifestata una maggioranza a sostegno della calendarizzazione dei due testi base.

 

Ultimo aggiornamento: 18:24 © RIPRODUZIONE RISERVATA