Ilva, De Vincenti (ex ministro per il Sud):
«C'è chi ha puntato a farla chiudere»

Venerdì 8 Novembre 2019
Claudio De Vincenti
«C'è chi, in questi anni e in questi mesi, tra le forze politiche e purtroppo anche tra le istituzioni, ha puntato a far chiudere l'Ilva e a lasciare i lavoratori solo con la cassa integrazione e il cosiddetto reddito di cittadinanza: giustamente i lavoratori Ilva si stanno ribellando a questa prospettiva, la sentono come umiliante, e
rivendicano la loro dignità di lavoratori di un grande complesso industriale».

Lo ha detto Claudio De Vincenti, ex ministro nel governo Gentiloni e promotore del Manifesto del Sud "Cambia,
cresce, merita", presentato a Milano, durante il suo intervento commentando così la vicenda dell'Ilva di Taranto.
«Sta alla politica e alle istituzioni ricostituire subito quella certezza delle regole che nei mesi scorsi è stata
incrinata pesantemente e che è invece condizione necessaria perché le imprese investano e creino posti di lavoro - ha aggiunto l'ex ministro - e a quel punto si potrà e si dovrà esigere che Arcelor Mittal rispetti a sua volta, integralmente, gli impegni presi sul fronte ambientale, industriale e occupazionale».

«Lo spirito del Manifesto va esattamente nella stessa direzione - ha concluso - il Sud non vuole assistenza, vuole
lavoro produttivo, imprese, investimenti».
  © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Nel bagno delle donne il messaggio che gli uomini non scriverebbero mai

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma