​«Partigiano, portali via come il 25 April». La Bella Ciao di Guccini fa infuriare la Meloni: «Istiga all'odio»

«Partigiano, portali via come il 25 April». La "Bella Ciao" di Guccini fa infuriare Giorgia Meloni: «Istiga all'odio»
2 Minuti di Lettura

Francesco Guccini fa infuriare Giorgia Meloni con una versione attualizzata di Bella Ciao. In un video realizzato in occasione della manifestazione #iorestolibero promossa per il 25 aprile da Carlin Petrini, il cantautore indica senza troppi giri di parole la leader di FdI come il nuovo «invasore» insieme a Salvini e Berlusconi. «Partigiano, portali via come il 25 April», canticchia Guccini. 

LEGGI ANCHE Coronavirus, mini-corteo a Roma per il 25 Aprile. Ira di Salvini

LEGGI ANCHE 25 aprile, Raggi a Porta San Paolo (con l'effetto assembramento)

La replica della Meloni su facebook è di fuoco: «Cosa intende esattamente Francesco Guccini quando dice che con Meloni, Salvini, Berlusconi faranno la 'resistenza come hanno fatto i partigiani'? Che dovrebbero farci i processi sommari, appenderci a testa in giù, rasarci i capelli ed esporci alla pubblica gogna? Cosa intende quando dice 'oh partigiano portali via'? Dove dovrebbero portarci questi partigiani? Al confino, in galera, dove?». «Questa - scrive Meloni - si chiama istigazione all'odio, cari compagni. Ma noi non ci faremo intimorire, mai. Dovete batterci nelle urne, se ne siete capaci».

Sabato 25 Aprile 2020, 21:06 - Ultimo aggiornamento: 26 Aprile, 18:57
© RIPRODUZIONE RISERVATA