Green pass obbligatorio a scuola e sui trasporti, via libera del Senato: assenti 19 leghisti

Green pass obbligatorio a scuole e sui trasporti, via libera del Senato: assenti 19 leghisti
3 Minuti di Lettura
Giovedì 23 Settembre 2021, 13:09

Via libera del Senato al Green pass: approvato con 189 SÌ, 31 no e nessun astenuto. Sì alla fiducia chiesta dal Governo sul Dl con le misure in materia di green pass per la riapertura di scuole e Università e per i trasporti. In questo modo è stato dato il via libera definitivo alla conversione in legge del decreto, nel testo già approvato dalla Camera. In sede di dichiarazione di voto per la Lega, Luigi Augussori ha ribadito la posizione critica su alcuni punti, preannunciando la richiesta di modifiche in sede di discussione del Dl sull'obbligo di green pass nei luoghi di lavoro ma ha assicurato la lealtà del suo partito: «Non siamo qui per creare problemi al Governo o alla maggioranza ma per dare il nostro contributo per farli emergere e per risolverli».

Salvini: dalla Calabria lo sprint per compattare la Lega

Green pass, per gli statali senza certificato stop allo stipendio ma niente sospensione

Al momento della votazione, dai tabulati risulta che su un gruppo di 64 componenti sono stati presenti 45 senatori della Lega; 14 risultano in missione e 5 assenti. Nel provvedimento sono confluite alla Camera anche le norme del decreto legge del 10 settembre scorso riguardanti, in particolare, l'obbligo generalizzato di green pass per l'accesso agli edifici scolastici (esclusi gli studenti) e la vaccinazione-Covid per tutti i lavoratori delle Rsa. Il provvedimento appena approvato definisce, tra l'altro, le deroghe in base alle quali le singole scuole possono ricorrere alla dad. Tra le novità introdotte in prima lettura figurano l'estensione della validità del green pass con un test molecolare da 48 a 72 ore e la richiesta di certificazione verde anche per utilizzare gli impianti per la risalita alle piste sciistiche. 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA