GOVERNO

Governo, Centinaio a M5S: pronti ad accordo di legislatura, Zingaretti: «Discontinuità sulla squadra». Direzione Pd domani alle 18

Lunedì 26 Agosto 2019
4
Governo, Zingaretti: «Troveremo una soluzione, discontinuità sulla squadra»

Governo, Nicola Zingaretti tiene aperta la strada del dialogo con M5S nella giornata ritenuta decisiva prima del secondo giro di consultazioni al Quirinale: «Voglio difendere l'Italia dai rischi che corre, che vuol dire anche difendere le idee, la dignità i valori e la forza del Pd. Bisogna ascoltarsi a vicenda, le ragioni degli uni e degli altri e mi auguro che nelle prossime ore ci sia la possibilità di farlo, finora non era avvenuto. Si può e si deve andare avanti nel rispetto delle idee e delle prerogative degli altri. Non ci servono due programmi paralleli  perché sono stati un errore che l'Italia ha pagato. Sto lavorando per una soluzione seria, all'altezza dell'Italia, di forze non contrapposte che si incontrano e trovano selle soluzioni». Lo afferma il segretario del Pd fuori dalla sede al Nazareno aggiungendo: «Servono elementi di discontinuità sia sui contenuti sia su una squadra da costruire. Difendo idee e dignità del Pd». 

Governo, Pd-M5S trattano: dem tentati dal Conte bis, Fico si chiama fuori
Governo, Tommaso Nannicini (Pd): «L'esecutivo si farà? Sì, al 70%. Ma finiremo a testate sull'economia»
Governo, il Colle in attesa e la sensazione diffusa che alcune pregiudiziali stiano cadendo
 


LE REAZIONI
«Il Governo di svolta che il segretario Zingaretti chiede ai Cinquestelle è impossibile, perché non ci può essere svolta per l'Italia se a guidarla sono due partiti che sono stati retrocessi in serie B dagli elettori. Nelle elezioni politiche dell'anno scorso il vero sconfitto è stato il Pd; nelle elezioni europee di quest'anno ha invece perso il M5S. Insieme possono dar vita ad un governo della retromarcia, non della svolta. Noi invece vogliamo un Governo con una forte presenza e connotazione liberale, popolare, cristiana, moderata che solo Forza Italia è in grado di garantire. Forza Italia è il cuore e la mente di qualsiasi coalizione di centrodestra ispirata al buonsenso, fautrice del buongoverno e vincente». Lo afferma la deputata di Forza Italia Elvira Savino.

Ore decisive nelle trattative tra i partiti per il nuovo governo. A quanto si apprende da fonti parlamentari, i leader dei partiti dovrebbero comunicare le loro indicazioni al Quirinale entro le 19, in modo da permettere al presidente della Repubblica Sergio Mattarella di stilare il calendario della consultazioni.

Intanto la direzione del Partito democratico è stata convocata per domani alle ore 18.

«Adesso la crisi di governo è nelle mani dei segretari di partito. Io come tutti auspico che prevalgano la saggezza e la responsabilità, da parte di tutti. Dire 'prima gli italiani' oggi significa dire: mettiamo a posto i conti e garantiamo un governo». Lo scrive Matteo Renzi nella sua e-news. «L'Europa deve cambiare linea economica adesso. In Germania arriva la recessione: l'export non basta. Brexit sarà un disastro per tutti. Lo scontro tra USA e Cina ci vede alla finestra. Ora è tempo di investimenti, non di austerity. Se manda a casa Salvini, Italia torna protagonista. Adesso». Lo scrive su Twitter il senatore del Pd Renzi.

Nel pomeriggio, ecco la proposta della Lega. «Rinnoviamo la disponibilità ad aprire con i 5 stelle un confronto per arrivare a un accordo di legislatura. Non ci interessano cose di breve respiro o fatte contro qualcuno ma un patto per rinnovare e portare avanti il programma di governo». Lo dice Gianmarco Centinaio, ministro della Lega, interpellato al telefono dall'agenzia Ansa.

 

Ultimo aggiornamento: 22:06 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Traffico e sveglie all’alba: cosa non ci manca dell’uscire di casa

di Veronica Cursi