ELEZIONI EUROPEE 2019

Parlamento europeo
Berlusconi opta
per il Nord-Ovest
e la Comi resta a casa

Martedì 11 Giugno 2019
Silvio Berlusconi
 ROMA Silvio Berlusconi avrebbe sciolto la riserva e deciso di andare in Europa grazie ai voti ottenuti nella circoscrizione Nord-Ovest, una delle quattro dove si era candidato come capolista. L'ufficializzazione dovrebbe arrivare domani. Dietro il Cav, l'eurodeputata uscente Lara Comi, confermata come seconda più votata, ha scelto di rinunciare al seggio (che le spettava come donna per la parità di genere), perché, essendo indagata nell'ambito dell'inchiesta sui finanziamenti illeciti in Lombardia, ha preferito concentrarsi sulla difesa dalle accuse che le sono state mosse, «libera da ogni incarico politico», «senza avvalersi dell'immunità parlamentare». Sempre nel Nord-Ovest ce l'ha fatta Massimiliano Salini, anche lui ricandidato (37.128 preferenze). Conti alla mano, la scelta del leader azzurro 'liberà altri tre posti: l'unico scranno del Nord-Est, come da accordi politici, andrà all'esponente di Svp, Herbert Dorfmann; nel Sud, oltre al mister preferenze molisano Aldo Patriciello (arrivato al suo quarto mandato a Bruxelles) l'ha spuntata Fulvio Martusciello con 47.516 voti, mentre nella circoscrizione Isole Berlusconi cederà il seggio a Giuseppe Milazzo (74.727 consensi), fedelissimo del commissario regionale azzurro in Sicilia, Gianfranco Miccichè. © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma, mille guai e un miracolo: per Natale i turisti in aumento

di Mauro Evangelisti

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma