Enrico Letta: «Date retta a me e non a Salvini, sennò ci giochiamo l'estate»

Enrico Letta: «Date retta a me e non a Salvini, sennò ci giochiamo l'estate»
2 Minuti di Lettura

Schermaglie di governo a distanza tra Pd e Lega. E quindi tra Enrico Letta e Matteo Salvini. «Se sbagliamo adesso, il week end del 1° maggio, se è gestito da irresponsabili, noi saremo costretti a richiudere e ci giocheremo l'estate, a differenza di altri, come Francia e Germania, che hanno tenuto il lockdown adesso. A seguire Salvini ci giochiamo l'estate. Date retta a me, non a Salvini».

E ancora. Vogliamo far fuori Salvini dal governo? «No, mi sembra sia Salvini che vuole fare fuori se stesso», ha detto Enrico Letta. «Per noi le regole d'ingaggio sono di grande rispetto reciproco, sarebbe irresponsabile chi, a casa nostra, si mettesse a fare giochini politici, non è il momento. È il momento di chiarezza e responsabilità», ha detto il segretario del Pd. «Dipende tutto da Salvini, se lui interpreta le regole con senso di responsabilità. Fino ad adesso non l'ha fatto, mi pare ci sia un non detto, un non chiarito», ha detto Letta.

«Faccio una proposta, tra 10 giorni si presenti un piano straordinario per le vacanze italiane nel 2021, una estate italiana. Un intervento che prenda esempio e lezione delle difficoltà del bonus vacanze dell'anno scorso, che semplifichi tutto. Una operazione vacanze italiane 2021, se si fa, sarebbe un passo in avanti enorme». Lo ha detto Enrico Letta al sito della Stampa. «I voucher emessi l'anno scorso sono in scadenza, le agenzie non hanno risorse per pagare, bisogna comprendere anche un fondo di garanzia per i voucher», ha aggiunto il segretario del Pd.

Venerdì 30 Aprile 2021, 16:23 - Ultimo aggiornamento: 17:59
© RIPRODUZIONE RISERVATA