Quirinale, Letta: «Candidatura di Berlusconi è un vicolo cieco, dobbiamo trovare un'intesa su un presidente istituzionale»

Quirinale, Letta: «Candidatura di Berlusconi è un vicolo cieco, dobbiamo trovare un'intesa su un presidente istituzionale»
2 Minuti di Lettura
Domenica 16 Gennaio 2022, 19:46 - Ultimo aggiornamento: 18 Gennaio, 14:10

La candidatura di Berlusconi al Quirinale è un vicolo cieco, taglia corto Enrico Letta«In questo Parlamento nessuno ha la maggioranza - dice il segretario del Pd al Tg3 -, dobbiamo trovare un'intesa su un presidente istituzionale, super partes e sulla prosecuzione della legislatura per affrontare Covid, Pnrr e il drammatico caro energetico che impatta sulle bollette. Sbaglia il centrodestra perché è evidente che la candidatura di Berlusconi è un vicino cieco: cerchiamo questo nome, cerchiamolo insieme». 

Quirinale, cosa succede se il presidente della Repubblica non viene eletto entro il 3 febbraio? L'ipotesi inedita

Quirinale, Fico: «Serve profilo di alta moralità. Voto a oltranza, confido nell'elezione entro il 3 febbraio»

Letta: Draghi? Prima patto di legislatura, poi i nomi

Draghi al Quirinale? «Non è il momento di fare i nomi - dice ancora Letta -, il nome dovremo deciderlo con i nostri alleati e il centrodestra. Oggi diciamo che Draghi gioca un ruolo fondamentale per il Paese e va tutelato». Lo dice il segretario del Pd Enrico Letta al Tg3. E l'ipotesi del Mattarella bis? «Non è il momento di parlare di nomi, serve prima un accordo tra le forze politiche per un patto di legislatura, poi daremo i nomi», risponde Letta.

© RIPRODUZIONE RISERVATA