Elezioni politiche, da Salvini a Di Maio: chi sono i politici italiani più attivi su TikTok. Calenda new entry

Svetta il leader del Carroccio

Da Salvini a Di Maio: chi sono i politici più attivi su TikTok
5 Minuti di Lettura
Venerdì 26 Agosto 2022, 10:56 - Ultimo aggiornamento: 11:41

Qualcuno la ricorderà come la prima campagna campagna balneare della storia. Altri, più giovani, forse, come il primo match elettorale giocato a colpi di TikTok. In guerra, in amore ma anche nella corsa alle urne tutto è lecito, anche l’uso di una piattaforma, fino a poco tempo fa votata perlopiù all’intrattenimento. A confermare l’avanzata del social cinese  tra i principali leader politici è stato già Telpress nel suo monitoraggio settimanale Leader & Social.

Un dato da incrociare con i recenti timori espressi da esponenti di Google: secondo il motore di ricerca made in Usa il 40% dei giovani si informerebbe su TikTok piuttosto che su Google Research

Esistono tuttavia delle differenze da tenere a mente per ciascun leader (e partito).

Matteo Salvini 

È il politico più seguito, ma anche il primo ad essere sbarcato sulla piattaforma, nel novembre del 2019. Con una dote di quasi 507 mila follower e 6,5 milioni mi piace, il leader del Carroccio si è da subito contraddistinto per la creazione di contenuti su misura per TikTok. La prima campagna, impostata sulla piattaforma a suon di #ècolpadiSalvini, ai tempi del Conte II,  ha visto il leader della Lega intonare canzoni in tendenza ( la tecnica utilizzata è  quella del lip sync che consiste nel sincronizzare le labbra a tempo con il sottofondo musicale)  e fare un uso disinvolto di meme. Nel tempo il profilo ha acquisito un tono più serio ma si conferma l’uso di suoni virali e l’inserimento di alcuni squarci riguardanti la sua vita privata: dal concerto di Bob Sinclair, alla fine del campionato di calcio, passata allo stadio, a vedere il Milan. Senza contare l’utilizzo di un gergo giovanile, come POV, l’abbreviazione di point of view,  con cui si indica un video che prende a riferimento uno specifico “punto di vista”. Tra gli hashtag messi a punto durante la campagna elettorale primeggiano #25settembrevotoLega e il nuovo #Credo. Tra i temi cardine del programma vi sono le baby gang, immigrazione e la  scuola.

Giuseppe Conte 

Al secondo posto, il leader del M5S, Giuseppe Conte, con 203,6 mila follower e 1,6 milioni di mi piace. Che punta su video ad alta definizione, di rado girati con smarthphone alla mano, e dove con un grande peso è  rivestito dalle colonne sonore – quasi da film - e da una grafica accattivante che ricorda  le scritte che ricorda i fumetti. Nonostante l’uso limitato  dell’ironia e dei formati tipici della piattaforma, il leader del M5s non esita a rivolgersi direttamente ai giovani, controbattendo alle proposte avanzate dagli avversari politici .

Sulla piattaforma, oltre al leader compaiono altri volti noti del movimento: l’ex ministro delle Infrastrutture Danino Toninelli, il responsabile innovazione M5s, Luca Carabetta e Manuel Tuzi, candidato nella prima circoscrizionale del Lazio per le prossime elezioni.

Elezioni politiche, Letta: «Forte ingerenza della Russia per favorire la destra»

Il M5s, è inoltre l’unico partito con un discreto seguito  (10,8 followers) sulla piattaforma, in linea con la sua vocazione digitale.

Giorgia Meloni 

Nel solco della continuità con altri social, la leader di Fratelli d’Italia che pure è presente sulla piattaforma da inizio 2022 e con un discreto seguito (84 mila follower). Ma che condivide su TikTok, i video di suoi interventi o interviste già presenti altrove. Anche su questa piattaforma, trova conferma lo slancio istituzionale della leader.

Nonostante la crescita lampo sugli altri social, Silvio Berlusconi è l'unico dei tre leader del centrodestra, ancora lontano dalla piattaforma. 

Carlo Calenda 

«Sbarchiamo su TikTok. Uno: io non so ballare, sembro un orso ubriaco. Due: non posso dare consigli di make up perchè ho la pancia e sono brutto. Però posso parlarvi di politica. Di politica, di libri, di cultura. E lo so che non è molto comune. Ma proviamo a fare una cosa non comune. E se voi mi volete chiedere di politica, di programmi, di letture, mostre, eventi culturali, io sono qui per voi e vi rispondo. Mi fa piacere provare ad usare questo strumento in modo diverso, proviamoci insieme». Così Carlo Calenda in un video su Twitter.

Gianluigi Paragone 

Un discreto successo è  riscosso da Gianluigi Paragone, per ItalExit, a quota 21,7k follower e arrivato sulla piattaforma nel 2021. Tra i video più visualizzati quelli che esprimono criticità sulle vaccini anti-covid.

Le new entry

Da inizio agosto è presente sulla piattaforma social anche Unione popolare, il movimento, lanciato a luglio 2022 dall’ex sindaco di Napoli Luigi De Magistris, con circa 750 follower. L’ultimo in ordine di tempo a sbarcare su Tiktok è stato Luigi di Maio, capo politico di impegno civico, al momento con un seguito di 779 i follower. Al centro dei 5 video pubblicati – presenti anche su altre piattaforme – temi dell’agenda economica.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA