Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Elezioni, il candidato presidente del centrodestra in Sicilia è Renato Schifani. In Lombardia si ripresenta Fontana: «Non correrò alle politiche»

Anche la vicepresidente della Lombardia Letizia Moratti aveva dato la sua disponibilità a correre per il centrodestra

Elezioni, il candidato presidente del centrodestra in Sicilia è Renato Schifani. In Lombardia si ripresenta Fontana: «Non correrò alle politiche»
4 Minuti di Lettura
Venerdì 12 Agosto 2022, 16:55 - Ultimo aggiornamento: 14 Agosto, 16:48

Il centrodestra ha trovato la quadra sul candidato presidente della Regione Sicilia: a sfidare Caterina Chinnici sarà l'ex presidente del Senato Renato Schifani. In Lombardia, invece, l'attuale presidente Attilio Fontana ha dichiarato che si ripresenterà per un secondo mandato. C'è da capire cosa succederà ora alle ambizioni mostrate dalla vicepresidente Letizia Moratti che aveva dato la sua disponibilità a correre per il centrodestra. Una risposta l'ha suggerita l'ex sindaco di Milano, Gabriele Albertini, quando quattro giorni fa a Telelombardia aveva detto che Moratti aveva margini di azione, alludendo agli apprezzamenti di Carlo Calenda, leader di Azione, nei confronti dell'ex ministro e presidente della Rai. Calenda aveva infatti detto che Moratti sarebbe un'ottima governatrice. È possibile comunque che Moratti non strappi con il centodestra e si candidi in Parlamento. 

Carfagna, Raggi, Boschi: fattore donna. In prima linea o dietro le quinte: saranno elezioni al femminile

Sicilia, scende in campo Schifani, c'è l'ok di Fdi 

«Ho parlato con Meloni che, nell'impossibilità di far convergere tutta la coalizione sul Presidente uscente Musumeci, ha accolto la proposta di Silvio Berlusconi di individuare un nome tra la rosa che il Presidente stesso gli ha proposto. Il nome individuato da noi, tra i nomi fatti, è Renato Schifani». Lo ha annunciato all'ANSA Ignazio La Russa (FdI). «In qualità di ex Presidente del Senato, ha mostrato nel suo ruolo istituzionale essere al di sopra dei partiti. Meloni ha comunicato a Salvini questa preferenza. Ancora una volta FdI fa il massimo sforzo per unità del centrodestra anche a scapito delle legittime aspirazioni».

Lombardia, si ripresenta Fontana

Il presidente della Regione Lombardia Attilio Fontana non si candiderà alle prossime elezioni politiche. Lo ha fatto sapere lui stesso con un post su Facebook con cui rilancia la sua corsa verso la riconferma al Pirellone alle prossime regionali. «Mancano sette mesi alle elezioni in Lombardia - ha scritto Fontana - alle quali mi candido per l'intero centrodestra per completare il lavoro di questa prima legislatura».

Centrodestra, la corsa ai candidati. Moratti, Tremonti, Terzi, Zoppas, Fitto, Venezi: Fdi punta su nomi forti

I temi «che impegnano la nostra agenda in questo scorcio di legislatura», e che già «disegnano l'orizzonte verso cui bisogna muoversi spediti e determinati», sono «l'attenzione alle persone e gli investimenti per i giovani - ha aggiunto Fontana - il sostegno alle imprese e al lavoro», e poi le infrastrutture «per un territorio che merita parità di condizioni competitive in ogni provincia e grandi eventi come l'appuntamento delle Olimpiadi 2026». Insomma «questo è il mio impegno di lavoro - ha continuato - non sarò candidato alle elezioni politiche per questa ragione». Perché «non si può pensare seriamente a correre per una elezione - ha sottolineato il governatore - già sapendo che quel mandato non potrà essere onorato. Bisogna avere rispetto per cittadini e istituzioni». Per questo motivo «resterò al mio posto in Regione - ha concluso Fontana - e lavorerò con la consueta determinazione per concorrere alla vittoria il 25 settembre della Lega e del centrodestra». 

© RIPRODUZIONE RISERVATA