Draghi e Macron firmano il Trattato per la cooperazione: «Da oggi ancora più vicini»

Draghi e Macron firmano il "Trattato per la cooperazione bilaterale rafforzata" al Quirinale. Presente anche Mattarella
3 Minuti di Lettura
Venerdì 26 Novembre 2021, 09:29 - Ultimo aggiornamento: 16:37

Il premier Mario Draghi e presidente della Repubblica Francese Emmanuel Macron hanno siglato il «Trattato per una cooperazione bilaterale rafforzata» al Quirinale, alla presenza del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella.

Italia-Francia, Macron vede Mattarella per firma Trattato Quirinale

Mattarella a Macron: «Insieme per costruire un'Ue più forte».

L'intesa è stata salutata dall'applauso delle delegazioni governative dei due Paesi. Dopo la firma del «Trattato» c'è stata una lunga stretta tra Mattarella, Macron e Draghi, immortalata dai fotografi e dalle telecamere presenti.

Il presidente francese Emmanuel Macron ha salutato con un lungo abbraccio il presidente della Repubblica Sergio Mattarella all'uscita dal Quirinale. Mattarella ha accompagnato Macron all'auto che lo porterà a villa Madama per la conferenza stampa con il premier Mario Draghi e i presidenti francese e italiano si sono fermati a parlare, con le braccia congiunte, per poi salutarsi con calore.

Il trattato di cooperazione rafforzata firmata stamattina segna un momento storico delle relazioni» tra Italia e Francia: «Da oggi siamo ancora più vicini». Lo dice il premier Mario Draghi nella conferenza stampa con il presidente francese Emmanuel Macron dopo la firma del Trattato del Quirinale.

L'agenda comune

Il Trattato per «una cooperazione bilaterale rafforzata» tra Italia e Francia, detto il Trattato del Quirinale, composto da un preambolo e 12 articoli, fissa anche un'agenda comune sui temi europei e per la cooperazione bilaterali in diversi settori, proponendosi di forgiare un «riflesso italo-francese». In parallelo è stata preparata una «tabella di marcia» che declina, in ognuno dei settori, le azioni da condurre in modo preciso, operativo e adattabile nel tempo, per creare un programma di lavoro per i prossimi anni.

Video

Il testo del Trattato

Un lungo preambolo e 12 articoli, con altrettanti capitoli di cooperazione tra Italia e Francia. È lungo 14 pagine il Trattato del Quirinale firmato questa mattina dal premier Mario Draghi e dal presidente francese Emmanuel Macron. Nel preambolo si afferma tra l'altro «l'obiettivo di un'Europa democratica, unita e sovrana per rispondere alle sfide globali che le Parti si trovano ad affrontare; riaffermando a questo proposito l'impegno comune ad approfondire il progetto europeo in linea con la responsabilità condivisa quali Paesi fondatori, nel rispetto dei valori dell'Unione e del principio di solidarietà». I capitoli del trattato vanno dagli affari esteri, la sicurezza e difesa, alla cooperazione economica, industriale e digitale. E ancora: politiche migratorie, giustizia e affari interni, istruzione, spazio, sviluppo sociale, alla cultura e i giovani, la cooperazione transfrontaliera.

© RIPRODUZIONE RISERVATA