Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Di Maio: «Il nuovo partito si chiamerà Impegno Civico. Conte ha smantellato il M5S e Grillo se n'è accorto»

Il leader di Ipf e ministro degli Esteri: commissione di inchiesta per rapporti tra partiti e Russia

Di Maio: «Il nuovo partito si chiamerà "Impegno Civico"». Poi l'appello ai leader: sostenete il governo sul tetto del gas
3 Minuti di Lettura
Domenica 31 Luglio 2022, 16:04 - Ultimo aggiornamento: 19:55

Un nuovo partito, di cui Luigi Di Maio anticipa il nome: «In vista della presentazione del progetto politico di domani posso dirvi il nome: è "Impegno Civico" e rappresenta un principio di responsabilità civica evocato ieri da Papa Francesco». Lo ha detto il ministro degli Esteri a In Mezz'ora in più su Rai Tre. Poi sul M5S: «Non ci è rimasto quasi nessuno. Conte ha accentrato tutti i poteri su di sé, ne ha fatto un partito autoreferenziale e Grillo ora se ne sta accorgendo. Conte ha realizzato il suo sogno, smantellato il M5S, Grillo se ne è accorto in ritardo e sta cercando di intervenire. Conte ha il potere nelle mani e non sa usarlo, ha perso tutte le partite politiche in cui si è imbattuto e tutte le elezioni in cui il M5S si è presentato con lui leader. Ma Grillo se ne è accorto, in ritardo ma se ne è accorto». 

L'appello sul gas

Poi l'appello ai leader sul gas: «Propongo di sottoscrivere una lettera alla commissione europea per sostenere il governo Draghi, al di là delle differenze politiche, nella battaglia sul tetto al prezzo del gas nei negoziati europei. Per dargli forza serve che le forze politiche si uniscano. Con il tetto passeremmo da 216 a 80 euro a megawatt/ora».

Matteo Renzi: «Con questi schieramenti corro da solo al centro. Non sto con Fratoianni e Di Maio»

Il collegio a Modena

«Ci sono pettegolezzi su un collegio sicuro per lei a Modena», gli ha detto Lucia Annunziata. Una domanda interrotta dal ministro degli esteri che ha subito scandito: «Prima di tutto smentisco. Aggiungo poi una cosa tecnica: entro il 14 agosto bisogna presentare simboli e coalizione, poi le liste. Ma se non esiste una coalizione, come si fa a trattare i collegi?».

 

Commissione inchiesta per rapporti partiti-Russia

«Ci sono più ombre che luci, i legami fra forze politiche e leader italiani, e mondi politici, economico-finanziari e russi sono da accertare. Faccio una proposta: quando inizia la nuova legislatura, istituiamo una commissione di inchiesta che accerti i legami fra leader e partiti politici italiani e mondi politici economici e finanziari russi. Mi auguro ci possa essere l'unanimità su una legge per istituirla». Lo ha detto Luigi Di Maio, leader di Ipf e ministro degli Esteri, a Mezz'ora in più su Rai3.

© RIPRODUZIONE RISERVATA