Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Covid, Mattarella: «Tenere aperta l'Italia è responsabilità comune. La libertà non è un fatto individuale»

Mattarella: «Tenere aperta l'Italia è responsabilità comune. La libertà non è un fatto individuale»
2 Minuti di Lettura
Venerdì 9 Ottobre 2020, 15:39 - Ultimo aggiornamento: 17:15

La libertà non è un fatto individuale, soprattutto in tempo di Covid. «La necessità di mantenere aperte le scuole, le fabbriche, gli uffici implica una maggiore responsabilità dei singoli nel prevenire e limitare i contagi. La libertà non è un fatto esclusivamente individuale, ma si realizza insieme agli altri, richiedendo responsabilità e collaborazione». Lo ha sottolineato il presidente Sergio Mattarella nel corso di un colloquio al Quirinale con la presidente greca Katerina Sakellaropoulou.

Covid, gli anestesisti: «In meno di un mese le terapie intensive del Sud a rischio»

Covid, Pregliasco: «Nuovo lockdown? Sì, ma non totale: sarà "sartoriale"»

La presidente greca, si è appreso, nel corso dell'incontro ha citato la frase di Mattarella rivolta a Boris Johnson: «amiamo la libertà ma amiamo anche la serietà». E ha sottolineato la grande serietà da parte di italiani e greci nel fronteggiare la pandemia.

Video

«L'andamento dell'emergenza sanitaria causata dal Covid  - ha aggiunto il presidente - richiede all'Unione Europea la massima tempestività nella messa in campo di tutte le misure necessarie. Per questo mi auguro che siano presto superati i tentativi di rallentamento».

© RIPRODUZIONE RISERVATA