COVID

Covid Italia, Speranza: senza misure dure contagio fuori controllo

Martedì 27 Ottobre 2020
Covid Italia, Speranza: misure dure o il contagio andrà fuori controllo

Mentre dalla Francia arriva arriva la notizia di un nuovo lockdown nazionale di almeno un mese, il ministro della Salue Roberto Speranza è ospite a DiMartedì. Dallo studio de La7 spiega la stretta decisa dal governo Conte: «Senza misure ferme - dice - la curva non torna sotto controllo e abbiamo bisogno dell'aiuto di tutti» perché i dati parlano «di una situazione seria che non può essere sottovalutata, per questo abbiamo scelto misure dure ma il governo ha fatto una scelta secca: 5 miliardi (Rpt 5 Miliardi) di euro in aiuti».

«Oggi il paese è più forte per affrontare questa crisi e abbiamo assunto 36mila persone che a marzo non avevamo. Abbiamo tante persone in terapia intensiva ma stiamo occupando posti letto costruititi in questi mesi. Siamo più forti ma l'onda è ancora alta», continua.

E ancora: «Noi siamo stati in Parlamento a luglio a spiegare che bisognava tenere lo stato di emergenza e in tanti ci hanno accusati di dittatura sanitaria e che stavamo esagerando, ma oggi il paese è più forte per affrontare questa crisi che è mondiale: a marzo cercavamo mascherine e oggi abbiamo una produzione autonoma che può arrivare a 30 mln al giorno ma nessuno ha la bacchetta magica e dobbiamo avere parole di verità».

Quanto alle tensioni nelle piazze Speranza è convinto che «in questa fase il governo deve sforzarsi di ascoltare il più possibile anche chi protesta. Le violenze sono inaccettabili e rispetto alle violenze ci vuole un atteggiamento molto rigoroso e duro. Ma tante persone comuni in questo momento hanno paura perché vedono il proprio lavoro a rischio. Rispetto a queste persone, noi dobbiamo ascoltare, capire e dare risposte immediate come quella che abbiamo dato oggi perchè già a novembre arriveranno bonifici direttamente sui conti corrente delle persone che hanno interrotte attività lavorative». Ma «senza queste misure - conclude - la curva uscirebbe dal controllo e questo non possiamo permettercelo».

Ultimo aggiornamento: 22:12 © RIPRODUZIONE RISERVATA