COVID

Coronavirus, Speranza: «Curva contagi risale, prossime settimane non facili. Serve SSN di qualità»

Lunedì 1 Marzo 2021
3
Coronavirus, Speranza: «Curva contagi risale, prossime settimane non facili. Serve SSN di qualità»

Virus, settimane non facili attendono l'Italia. È quanto afferma il mninistro della Salute Roberto Speranza, che stamani ha fatto il punto della situazione. «Le prossime settimane non saranno facili nella gestione del Covid. Abbiamo l'obbligo di dire la verità e di dire come stanno le cose». Così  Speranza, intervenuto alla presentazione dei dati del Programma nazionale Esiti 2020. «Da tutte le regioni arrivano segnalazioni con curve che risalgono, questo vuol dire che dobbiamo fare i conti con un'epidemia che è ancora il nostro principale avversario. Per questo bisogna avere il coraggio di assumere decisioni coerenti e chiedere ai cittadini di avere il massimo senso del rigore, del rispetto e attenzione delle norme in campo», ha aggiunto il ministro. «La curva sta risalendo in maniera significativa, dobbiamo batterci con energia ma con una consapevolezza, ovvero che l'accelerazione nella campagna di vaccinazione ci consentirà di uscire in modo più strutturale dalla questa situazione. Ma le prossime settimane non saranno facili», ha evidenziato Speranza.

Gentiloni: nessuna variazione nelle previsioni di ripresa, dipenderà da varianti e vaccini

Speranza: virus insidioso

Il virus, ha avvertito Speranza, «è insidioso e complicato e non lo si batte solo con le ordinanze, i Dpcm e le decisioni che a Roma e in ogni singolo territorio sono messe in campo. C'è bisogno di sentire il senso di una sfida collettiva che riguarda ciascuno di noi. È il lavoro che dobbiamo compiere insieme con parole di verità - ha ribadito - perché la curva del contagio sta risalendo ancora in maniera significativa e abbiamo bisogno ancora di batterci con energia e con la consapevolezza che la campagna di vaccinazione presto ci offrirà una soluzione più forte per uscire in modo più strutturale da questa vicenda, ma le prossime settimane non sono facili e dobbiamo riconoscerle per quello che sono».

 

 

 

 

Covid, via libera Regioni al nuovo Dpcm. Firma entro domani

Speranza: serve SSN di qualità

«Penso che mai come in queste settimane si sia capito quanto valga avere un Servizio sanitario nazionale di qualità e investire su di esso». Per questo «vorrei che sia chiaro» un messaggio: «La lezione del Covid ci dice che la stagione dei tagli» alla sanità «va chiusa definitivamente e che bisogna proseguire con una grande stagione di investimenti, perché le risorse che si mettono sulla salute sono le più importanti e le più decisive per migliorare la qualità di vita delle persone». Lo ha dichiarato il ministro della Salute, Roberto Speranza, intervenendo alla presentazione del Programma nazionale Esiti 2020, evento promosso dall'Agenzia nazionale per i servizi sanitari regionali (Agenas). «La stagione dei tagli dobbiamo definitivamente mettercela alle spalle, considerarla chiusa per sempre», ha ribadito il ministro. «È una stagione del passato che consideriamo del tutto lontana».

Video

Conte leader M5S? L'obiettivo è tornare Palazzo Chigi ma l'impresa è ardua

Ultimo aggiornamento: 15:48 © RIPRODUZIONE RISERVATA