Covid, ecco le nuove regole per i positivi asintomatici: verso rientro al lavoro dopo 5 giorni (senza tampone)

Il ministro della Salute Orazio Schillaci ha preannunciato il disegno di legge che alleggerirà il periodo di isolamento dopo un test positivo

Covid, ecco le nuove regole per i positivi asintomatici: verso rientro al lavoro dopo 5 giorni (senza tampone)
2 Minuti di Lettura
Martedì 29 Novembre 2022, 14:51 - Ultimo aggiornamento: 15:38

Il ministero della Salute è al lavoro per modificare le linee guida da seguire per coloro che contraggono il Covid. Secondo quanto affermato dal ministro Orazio Schillaci a breve verrà presentato un disegno di legge che porterà a cinque giorni l'isolamento per gli asintomatici con la possibilità di tornare al lavoro senza necessità di un tampone negativo di "uscita".

 

Isolamento Covid, l'annuncio del ministro Schillaci

«Stiamo lavorando per fa sì che gli asintomatici possano dopo cinque giorni rientrare nelle loro attività. Su questo, a breve, presenteremo un disegno di legge». Ha detto il ministro oggi a Campobasso per partecipare all'inaugurazione dell'Anno accademico dell'Università del Molise, rispondendo ad una domanda dei giornalisti su un eventuale cambio delle regole sul Covid.

Pregliasco: «Giusto ridurre regole più stringenti»

«Senz'altro questo è il futuro della convivenza con il virus» di Covid-19: «Serve certamente responsabilizzare» i cittadini e quindi «di sicuro bisognerà ridurre le regole più stringenti, come ad esempio quella dell'isolamento dei positivi che termina con un tampone negativo. Ora siamo in questa fase, salvo insorgenza di varianti» di Sars-CoV-2 più cattive. Il virologo Fabrizio Pregliasco commenta così all'Adnkronos Salute la strategia anti-Covid rivendicata dalla premier Giorgia Meloni in un'intervista al 'Corriere della Serà. «Quello che è cambiato è l'approccio - ha spiegato la presidente del Consiglio - non più basato sulla coercizione, ma sulla responsabilizzazione e sull'informazione, e il fatto che le nostre decisioni saranno sempre basate su evidenze scientifiche. Un presupposto che è spesso mancato nelle decisioni dei precedenti governi».

© RIPRODUZIONE RISERVATA