CORONAVIRUS

Covid 19, la Bild agli italiani: «Siamo con voi, piangiamo con voi»

Giovedì 2 Aprile 2020
Covid 19, la Bild con il Tricolore: «Siamo con voi, piangiamo con voi»

Una pagina della Bild dedicata agli italiani. I colori delle due bandiere, quella italiana e quella tedesca, si incontrano sulle parole: «Wir sind bei euch! Siamo con voi». È questa l'iniziativa della Bild, che oggi impegna una pagina del tabloid più diffuso in Germania per lanciare un messaggio all'Italia nella morsa dell'emergenza. «Piangiamo con voi i vostri morti. Noi soffriamo con voi, perché siamo fratelli», si legge. La pagina di Bild è stata twittata anche dal commissario Ue per l'Economia Paolo Gentiloni ed è forse il segnale che qualcosa sta cambiando anche nella percezione dei noistri vicini e nel dibattito pubblico. Nel testo non si parla di Fondo salva stati o di eurobond, ma emerge una sensibilità inaspettata visto le contrapposizioni di questi giorni alimentate anche da una campagna sovranista ed antieuropea.

LEGGI ANCHE --> Coronavirus, Plaquenil: boom di richieste ma il farmaco antimalarico è introvabile

«Ci avete aiutato a far ripartire la nostra economia. Ci avete portato cose buone da mangiare. All'improvviso c'erano anche da noi antipasti, farfalle, tiramisù. Non più solo patate, crauti e polpettone. L'Italia è il paese che è sempre stato nel nostro cuore», scrive il tabloid di Axel Springer, in tedesco e in italiano. «Vi venivamo a trovare col maggiolino, in Riviera, a Rimini, Capri, Venezia, in Toscana. Cercavamo il mare azzurro e il profumo dei limoni, canticchiando Umberto Tozzi e Paolo Conte». «Volevamo sempre essere un pò come voi. Con la vostra rilassatezza, la vostra bellezza, la vostra passione. Volevamo saper cucinare la pasta come voi, bere Campari soda come voi, amare come voi. La dolce vita. Vi abbiamo sempre invidiato per questo». «Ora vi vediamo lottare. Vi vediamo soffrire - continua Bild -. Anche da noi la situazione non è facile al momento, ma da voi è peggio. Infermiere sfinite, che dormono su una sedia. Medici che devono decidere chi può sopravvivere e chi deve morire». «Siete sempre nei nostri pensieri - conclude il messaggio -. La forza dell'Italia è donare l'amore agli altri. Questo vi aiuterà a uscire da questa crisi. Ciao, Italia. Ci rivedremo presto. A bere un caffè o un bicchiere di vino rosso. In vacanza oppure in pizzeria».

Ultimo aggiornamento: 17:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma deserta, i controlli e la storia di Marta abbandonata in strada dai vigili (come in una favola)

di Pietro Piovani