CORONAVIRUS

Coronavirus, a Roma e Milano parchi e ville chiusi. In Italia già 4.000 denunce

Venerdì 13 Marzo 2020 di Simone Canettieri
1
Coronavirus, a Roma parchi e ville chiusi. Raggi pronta a firmare l'ordinanza. Sala a Milano chiude i parchi recintati

Coronavirus, la sindaca di Roma Virginia Raggi ha firmato l'ordinanza per la chiusura dei parchi cittadini. Una scelta adottata questa mattina anche dal comune di Milano. Si tratta di un modo per impedire che il contagio nelle aree verdi, affollate in questi giorni. Nella lista dell'ordinanza fanno parte tutte le aree verdi recintabili. Come Villa  Pamphili, Villa Lazzaroni, Villa Sciarra, il parco dell'Esquilino. Villa Borghese sarà invece presidiata dai vigili urbani perché non è recintata. 

L'ORDINANZA A ROMA: ECCO COSA PREVEDE PER I TRASGRESSORI SCARICA IL TESTO

La decisione in Campidoglio è maturata questa mattina dopo la relazione informale dei vigili urbani che ieri hanno registrato nei parchi e nelle ville di Roma pericolosi assembramenti che possono favorire il contagio del virus.

Coronavirus, la bozza del decreto: rinvio elezioni comunali, slitta anche il referendum

Sala chiude parchi recintati a Milano. Il sindaco Giuseppe Sala firmerà un' ordinanza per chiudere i parchi recintati della città da domani mattina. L'annuncio è stato dato via Facebook dal primo cittadino di Milano. «È necessario farlo», ha dichiarato Sala, spiegando che 'ovviamente i parchi non recintati non saranno chiusi, ma invito tutti a un comportamento in linea con le regole stabilitè. Sala ha anche detto che 'da oggi Amsa sta sanificando le piazze e le vie della citta«. In più ha dichiarato che 'ogni sera ogni singolo mezzo dell'Atm verrà sanificatò. Ha ringraziato il personale sia di Amsa, sia di Atm. Il primo cittadino di Milano ha infine dichiarato che ieri è stato lanciato un Fondo di mutuo soccorso. 'Il comune metterà una parte di fondi, ma chiamiamo a raccolta le istituzioni finanziare, le imprese e i milanesi più abbientì. Del resto, ha ricordato Sala, dopo l'emergenza sanitaria Milano dovrà fare fronte a un' emergenza economica e sociale e dovrà pensare a chi è in difficoltà. 'Chiamo tutti alla generosita», ha concluso, preannunciando che poi chiarirà meglio come funzionerà L Fodo e quali saranno le destinazioni.


 

 

Coronavirus, troppa gente in strada a Salerno e De Luca torna sceriffo

La situazione in Italia. Nella prima giornata di stop totale in Italia, sono state denunciate 4.000 persone sulle oltre 130 mila controllate dalle forze dell'ordine. Denunce anche per 369 esercizi commerciali che non hanno rispettato le disposizioni previste dal dpcm. Nel Senese, per esempio, una coppia è stata denunciata dai carabinieri mentre andava alle terme ad 80 chilometri di distanza da casa. Niente a che vedere con i motivi di lavoro, di salute o di necessità previsti dal documento del governo. Si susseguono, in molte città del Paese, le raccomandazioni dei sindaci ai cittadini a restare a casa. E così a Parma Federico Pizzarotti ha inviato un messaggio telefonico a tutti i parmigiani, annunciando anche la chiusura dei parchi. Da domani niente passeggiate immersi nel verde anche a Milano e Roma, così come a Rimini, Bari o Pordenone. Saranno chiusi anche i cancelli di numerosi cimiteri, dove saranno consentite, invece, solo le tumulazioni.  

Ultimo aggiornamento: 22:09 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma deserta, i controlli e la storia di Marta abbandonata in strada dai vigili (come in una favola)

di Pietro Piovani