CORONAVIRUS

Coronavirus, sport a porte chiuse fino all'8 in Emilia, Lombardia e Veneto. Italia divisa in 3 zone: stretta per tutte le Regioni. Ecco il decreto del governo

Domenica 1 Marzo 2020
Coronavirus, Italia divisa in 3 zone: stretta per tutte le Regioni. Ecco il decreto del governo

Coronavirus, ecco il decreto del governo: l'Italia viene divisa in tre zone a seconda dell'infezione da contenere. La zona rossa, quella chiusa già da una settimana, con i comuni della zona di Codogno, Bertonico, Casalpusterlengo, e Vò nel Veneto. La zona gialla, che comprende Lombardia, Emilia Romagna, Veneto e le province di Pesaro e Urbino, nelle Marche, e quella di Savona in Liguria. Infine tutte le altre Regioni, per le quali si dovranno applicare misure di prevenzione.

LEGGI ANCHE Scuole chiuse per coronavirus anche in Friuli: stop fino al 9. L'elenco completo

Per la zona rossa, c'è la chiusura dei negozi centri commerciali nelle giornate di sabato e domenica (con eccezione per farmacie e negozi alimentari) e la sospensione delle attività di palestre, centri sportivi, piscine, centri benessere, centri termali, culturali, sociali e ricreativi.

Per la zona gialla, sospesi gli eventi sportive e le trasferte dei tifosi. Sospese anche tutte le manifestazioni di carattere "non ordinario" comprese quelle di carattere culturale, ludico, sportivo e religioso (cinema, teatri, discoteche etc.). L'apertura dei luoghi di culto sarà condizionata all'adozione di misure organizzative tali da evitare assembramenti di persone. Le scuole di ogni e grado resteranno chiuse ancora almeno fino al 7 marzo. Bar e Pub potranno servire solo al tavolo i loro avventori. 

Fino all'8 marzo viene quindi confermata la sospensione degli eventi e delle competizioni sportive di ogni ordine e disciplina, in luoghi pubblici o privati in Lombardia, Veneto ed Emilia Romagna, oltre che nelle province di Savona e Pesaro e Urbino. Il decreto però consente lo svolgimento delle competizioni a porte chiuse. Inoltre, è fatto divieto di trasferta ai tifosi residenti nelle stesse regioni e province per la partecipazione ad eventi e competizioni sportive che si svolgono nelle restanti parti d'Italia. Si svolgerannmo quindi a porte chiuse le seguenti partite di serie A:

Atalanta-Lazio, 7 marzo
Verona-Napoli, 8 marzo
Inter-Sassuolo, 8 marzo
Bologna-Juventus, 8 marzo

LEGGI ANCHE Coronavirus, 1.577 casi, 34 morti, 83 guariti

Per quanto riguarda la totalità del territorio nazionale, saranno agevolate tutte le forme di telelavoro. Sospese le gite scolastiche e le uscite didattiche fino al 15 marzo almeno. Obbligo di presentare il certificato medico per assenze scolastiche superiori ai 5 giorni. 

Ma ecco tutte le misure nel dettaglio, nel testo del decreto qua sotto (per il Pdf CLICCA QUI).

Ultimo aggiornamento: 2 Marzo, 06:49 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma deserta, i controlli e la storia di Marta abbandonata in strada dai vigili (come in una favola)

di Pietro Piovani