ULTIMA ORA

Bonus Inps, Rizzone del M5S deferito ai probiviri. Crimi: «Sospensione immediata»

Giovedì 13 Agosto 2020
Bonus Inps, Rizzone del M5S deferito ai probiviri. Crimi: «Sospensione immediata»

​Bonus Inps, è Marco Rizzone il deputato del M5S deferito ai probiviri del Movimento, e per lui il capo politico Vito Crimi ha chiesto la «sospensione immediata». «In relazione alla vicenda del bonus da 600 euro, destinato a partite IVA, lavoratori autonomi e professionisti, ho deferito il deputato Marco Rizzone al collegio dei probiviri chiedendone la sospensione immediata e massima severità nella sanzione». Lo dichiara in una nota il capo politico del Movimento 5 Stelle Vito Crimi

Scandalo bonus, i deputati e i consiglieri ​regionali coinvolti sono quasi tutti del Nord

Bonus da 600 euro, c'è anche Pirozzi che spiega: «Lo ha preso mia moglie per il piccolo negozio che gestisce»


 

Imprenditore di Genova


Marco Rizzone, 37 anni, di Genova, è il deputato Cinque stelle che ha fatto richiesta del bonus autonomi durante la crisi Coronavirus. Laurea in finanza e dottorato alla Scuola Sant'Anna di Pisa, Rizzone è un imprenditore nel settore delle tecnologie e del turismo. Ha creato l'App Zonzo Fox, una guida turistica nelle città italiane. Eletto con il Movimento 5 stelle ma non militante della prima ora, Rizzone è ora componente della commissione attività produttive della Camera e della commissione d'inchiesta sulle Banche. Nel 2019 ha dichiarato un reddito di 74.995 euro e il possesso di diverse azioni, da Enel a Leonardo, Pirelli ed Eni.

 

 
 

Ultimo aggiornamento: 14 Agosto, 08:27 © RIPRODUZIONE RISERVATA