BEPPE GRILLO

Beppe Grillo non vuole il voto: «No ai barbari». ​Di Maio: «Beppe è con noi»

Sabato 10 Agosto 2019
16
Beppe Grillo: nessuna resa a Salvini tamarro, salviamo l'Italia dai nuovi barbari

«Mi eleverò per salvare l'Italia dai nuovi barbari, non si può lasciare il paese in mano a della gente del genere solo perché crede che senza di loro non sopravviveremmo». A scrivere è Beppe Grillo che interviene sulla crisi di governo con un post sul blog dal titolo «La coerenza dello scarafaggio». Un lungo messaggio in cui si schiera con il partito del non-voto:  «Dobbiamo fare dei cambiamenti? Facciamoli subito, altro che elezioni, salviamo il paese dal restyling in grigioverde dell'establishment, che lo sta avvolgendo! Come un serpente che cambia la pelle». A stretto giro arriva anche l'intervento di Di Maio«Beppe è con noi ed è sempre stato con noi! Il vero cambiamento è il taglio dei parlamentari. Le vere elezioni si fanno con 345 poltrone in meno. Serve cambiare. E subito!». 

LEGGI ANCHE
Conte, l'idea di candidarsi: «E in Senato dirò tutta la verità»
Battaglia sulla data delle elezioni

Grillo parla di «Un complesso di Edipo in avvitamento che è soltanto un'illusione. Lasciamoci quindi alle spalle Psiconani, Ballerine e Ministri Propaganda a galleggiare come orridi conglomerati di plastica nei mari: per loro quella è vita, una gran vita, per noi soltanto sporcizia non biodegradabile». 


Grillo attacca Salvini: «Il mondo politico europeo ha un "punto fisso rispetto alle stelle": il M5S è biodegradabile, e ci contano così tanto che non resta da fare altro: deluderli. La vita scorre per cicli: prima eri uno che tentava di tenere duro con Salvini e adesso, solo perché lui è nel pieno del suo ciclo di vuoto intamarrimento tu devi morire? Io non vorrei che la gente abbia confuso la biodegradabilità con l'essere dei kamikaze».

«Le lavatrici buttate nei fiumi cosa sono nella loro essenza? Coerentemente in attesa di arruginirsi? Ed è così che pregano e sperano che sia il M5S. C'è Matteo Salvini che immagina il MoVimento come qualcosa che vive solo grazie a lui! Ma siamo diventati scemi?». «Lo so, non dovrei mettere troppi punti interrogativi perché qualcuno potrebbe anche rispondere, tipo: siamo diventati scemi? »Siiiiiiiiiiiiiiii«», ironizza il Garante del M5S che attacca: «ci siamo infilati in un mondo cupo e pernificato: traditori! Belin, ma se la Tav la vuole tutta Europa, tranne il M5S in Italia cosa c'entra il tradimento...»

Ultimo aggiornamento: 11 Agosto, 11:13 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

La doppia vita dei prof? Basta andare sui social

di Raffaella Troili

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma