CORONAVIRUS

Azzolina attacca Salvini: «Da oggi lo chiamerò gaglioffo, è un troglodita»

Giovedì 20 Agosto 2020
1
Azzolina attacca Salvini: «Da oggi lo chiamerò gaglioffo, è un troglodita»

«Da oggi chiamerò Salvini "il gaglioffo". È un troglodita». Lucia Azzolina attacca come mai fatto prima il leader della Lega e lo fa ospite di In Onda, su La7. Ma quella della ministra all'Istruzione del governo Pd-M5S, in realtà, è una risposta agli insulti di Salvini che qualche ora prima la aveva definita «non un ministro ma una persona che ha dei problemi».

LEGGI ANCHE Azzolina: «Ritorno a scuola senza rischi. Permessi ai genitori in caso di classi in quarantena. No mascherina al banco»

A far infuriare la Azzolina è stato anche il paragone che il capo del Carroccio ha fatto tra la scuola delle regole anti-covid e i lager («Vogliono trasformare la scuola in un lager», ha detto). «Gli consiglio una lettura: "Fino a quando la mia stella brillerà" scritto da Liliana Segre - ha replicato Azzolina -. Salvini avrebbe bisogno di studiare: ogni volta che parla di scuola dice scempiaggini. Io ho insegnato a Sarzana e ai miei studenti insegnavo cosa era un lager. Lui deve chiedere scusa non a me ma a tutta la comunità scolastica. Più mi insulta più sono onorata, siamo distanti anni luce su tutto. Sulla scuola capisco che qualcuno fa campagna elettorale ma non si può arrivare a questi livelli, sono da troglodita. Il lager è una cosa seria, la scuola è altra cosa». 
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA