CORONAVIRUS

Sanità lombarda, rissa M5S-Lega in Parlamento. Salvini chiama Mattarella

Giovedì 21 Maggio 2020
13
Sanità lombarda, rissa M5S-Lega in Parlamento. Salvini chiama Mattarella

Il modello Lombardia ed in particolare la gestione della sanità diventa un caso in Parlamento. Bagarre nell'aula di Montecitorio (con una rissa sfiorata) tra deputati della Lega e Movimento Cinque Stelle, e poi qualche ora dopo, tensione anche a palazzo Madama tra senatori leghisti ed esponenti della maggioranza. A far insorgere il partito di Matteo Salvini e poi a seguire tutto il centrodestra sono le parole del pentastellato Riccardo Ricciardi. Il deputato, che prende la parola dopo l'intervento del premier Giuseppe Conte sulle misure di contrasto al Coronavirus, attacca a testa bassa i vertici del Pirellone: «Il modello è stato fallimentare - accusa - in questi anni sono stati tagliati 25mila posti letto negli ospedali pubblici regalando soldi alle cliniche private. Non accettiamo lezioni». 

Manifestazione 2 giugno, il centrodestra ci ripensa: rischio assembramenti e dubbi politici, si farà a luglio

Parole che scatenano caos e proteste dai banchi della Lega al grido di «buffone, buffone» tanto che il presidente della Camera Fico deve sospendere per qualche minuto la seduta. A riportare la calma non ci riesce nemmeno il presidente del Consiglio che sgombra il campo dalle accuse di una possibile «regia» dietro le parole di Ricciardi: «Ciascun parlamentare esprime le proprie opinioni. Non è mai accaduto che a me fosse consegnato un intervento» prima. Il capo del governo poi vuole essere ancora più chiaro: «Dire che io abbia condiviso o istigato, è una cosa che si commenta da sè», è la replica diretta a Giorgia Meloni che aveva parlato «di una precisa strategia della maggioranza» dietro l'intervento dell'esponente 5s. Rincara la dose Forza Italia. 
 


Fase 2, Salvini: «Italiani senza tutele». E Meloni cita Fantozzi

La capogruppo Maria Stella Gelmini invita proprio Conte a «prendere le distanze ed evitare così uno scontro istituzionale con le Regioni». Ma è tra gli ex alleati di governo, Lega e Movimento, che volano parole grosse. A difendere la Lombardia a guida leghista ci pensa innanzitutto Salvini che invita i Cinquestelle «a sciacquarsi la bocca prima di parlare» e che in serata si spinge fino a chiamare il Capo dello Stato Sergio Mattarella per esprimergli «il proprio stupore» e la propria «amarezza per i pesanti attacchi di alcuni parlamentari della maggioranza nei confronti della Lombardia duramente colpita dalla tragedia del Covid-19». Anche il governatore lombardo, Attilio Fontana, si difende e contrattacca: «Le fake news che leggo e sento in continuazione, oggi addirittura in Senato, prodotte e sponsorizzate per opportunismo politico e attacco alla Lombardia, sono pericolose», scrive sulla sua pagina Facebook dove, in merito all'ospedale allestito in Fiera, avverte: «Far credere che l'emergenza sia scomparsa e che questo ospedale possa essere smontato domani, porta con sè il pericolo del prematuro totale ritorno alla normalità, l'illusione di esserci lasciati alle spalle questa brutta esperienza e ora poter fare qualsiasi cosa. Non è così».

Riaperture spiagge, Emilia Romagna le anticipa ma le discoteche restano chiuse

Fase 2, i ristoratori dei Navigli a Milano: “Le persone sono stanche del lockdown”

Le parole di Ricciardi fanno però mugugnare anche qualche collega di partito: «Ha usato toni eccessivi», è lo sfogo di diversi parlamentari Cinque Stelle. Ma a difendere il deputato arriva il capo politico pentastellato, Vito Crimi, che parla senza mezze misure di «fallimento epocale di Fontana e Gallera» invitando pertanto i leghisti a «non piagnucolare». Chi prova a gettare acqua sul fuoco è la ministra Fabiana Dadone: «Non ho visto nulla di atipico - dice - sono scene che si sono sempre viste all'interno delle Aule parlamentari, fanno parte del dibattito, è giusto che sia così». Ma il clima è rovente. E prova ne sia un altro palcoscenico di scontro: quello tra Giorgia Meloni e Maria Elena Boschi sulle lacrime della Bellanova dove la presidente di Fdi parla di colpo di teatro per la commozione della ministra. E la replica a stretto giro di posta della capogruppo dem che invita al rispetto »della storia personale di chi ha speso una vita a fianco degli ultimi«.​

Fase 2, ecco i Navigli di Milano oggi all’ora dell’aperitivo

Ultimo aggiornamento: 22 Maggio, 07:25 © RIPRODUZIONE RISERVATA