Andrea Orlando, audizione al Senato: «Contenere la pandemia e favorire la ripresa economica»

Andrea Orlando, audizione al Senato: «Contenere la pandemia e favorire la ripresa economica»
3 Minuti di Lettura
Giovedì 11 Marzo 2021, 11:54

«Priorità per il governo è contenere la pandemia e favorire la ripresa economica. Prima cosa da fare individuare gli obiettivi e le priorità che nell'ambito delle politiche del lavoro e che l'emergenza impone». Il ministro del Lavoro, Andrea Orlando, lo sottolinea in un'audizione al Senato. «Dobbiamo garantire la sostenibilità sociale delle trasformazioni e di come i lavoratori possono partecipare a queste scelte - prosegue Orlando. Va fatta su questo una riflessione specifica perchè i lavoratori devono essere coinvolti in queste decisioni fondamentali di trasformazione.
Andiamo nella direzione di una proroga del blocco dei licenziamenti, che però per i lavoratori che dispongondo di strumenti ordinari sarà legata ad un termine che sarà definitivo; per coloro non coperti da strumenti ordinari sarà agganciata alla riforma degli ammortizzatori sociali».

Pd, Letta prepara la svolta: rivedere il patto con M5S. E nelle città candidati diversi

«È grazie a questi strumenti, oltre a quelli che hanno tutelato i posti di lavoro, che la crisi sanitaria e la conseguente crisi economica non sono ancora diventate in modo drammatico crisi sociale», precisa facendo riferimento al reddito di cittadinanza, il reddito di emergenza e gli altri strumenti di sostegno al reddito dispiegati dall'inizio della pandemia Covid come la cassa Covid e le indennità per i lavoratori esclusi. «Possiamo pensare a una manutenzione e adattamento di questi strumenti accanto ad altri che andranno individuati. Siamo di fronte a un fenomeno repentino di impoverimento di parti del ceto medio».

Letta: dall’«Enrico stai sereno» di Renzi al tradimento in massa dei big, adesso è l’uomo della provvidenza

M5S, Casaleggio offre un contratto. Rivoluzione di Conte: meno web, Rousseau va superato

Sulla pandemia, bisogna «affrontare con urgenza la sfida della campagna vaccinale nei luoghi di lavoro, per la quale abbiamo predisposto una intesa con le organizzazioni sindacali e imprenditoriali, che utilizzi anche i medici aziendali nella somministrazione dei vaccini. C'è già un gruppo tecnico che sta lavorando per la predisposizione dei protocolli».

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA