Alto Adige, la Volkspartei fredda con la Lega: «Difficile possa entrare in giunta con noi»

Martedì 16 Ottobre 2018
La stella alpina è il simbolo della SVP
Non è scontata l'entrata in giunta della Lega in Alto Adige, dopo le provinciali di domenica prossima. Lo sottolinea in un'intervista al quotidiano Dolomiten Philipp Achammer, il segretario del partito di raccolta dei sudtirolesi di lingua tedesca e ladina. Salvini - afferma - durante la sua visita in Alto Adige "ha dimostrato di capire poco della nostra terra".
    Achammer si riferisce ad una frase pronunciata dal ministro dell'interno dal palco del concerto dei Kastelruther Spatzen sulla "difesa dei confini". "La battuta sarà anche stata riferita ai migranti, ma suona comunque molto nazionalista", dice il segretario Svp. "Non faremo salti mortali" per riconfermare il Pd in giunta, prosegue. Dal partner di coalizione la Svp pretende "un chiaro sì all'autonomia e all'Europa" e proprio questo - aggiunge - "è piuttosto difficile con le posizioni eurocritiche di questo governo". "Il governo dà l'idea di non saper governare", afferma Achammer. "L'Alto Adige in tempi incerti necessita di stabilità", conclude.
    © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma deserta, i controlli e la storia di Marta abbandonata in strada dai vigili (come in una favola)

di Pietro Piovani