Regionali Lazio, Pd: «Alessio D'Amato è il nostro candidato». L'assessore conferma: «Sono in campo»

Bruno Astorre segretario regionale del Pd del Lazio annuncia la candidatura dell'attuale assessore alla Sanità

Regionali Lazio, Pd: «Alessio D'Amato è il nostro candidato»
3 Minuti di Lettura
Giovedì 10 Novembre 2022, 17:57 - Ultimo aggiornamento: 19:33

«Alessio D'Amato è il candidato del Pd con una preferenza espressa anche da Carlo Calenda». Lo ha detto Bruno Astorre segretario regionale del Pd del Lazio a margine di un evento organizzato a Roma dall'assessore regionale alla Sanità Alessio D' Amato, indicato come candidato alla presidenza della Regione Lazio. «Martedì si riunirà la direzione regionale. Sarà la coalizione a decidere se fare le primarie, probabilmente la prossima settimana. D' Amato è disponibile a farle». Verdi e Si? «Lavoriamo perché ci siano anche loro».

Alessio D'Amato: «Sono in campo»

«Se sono in campo? Io do la mia disponibilità a candidarmi a partire dal mio partito e dall'intera coalizione del centrosinistra che l'ultima volta ha vinto le elezioni regionali». Ha dettoD' Amato all'evento al teatro Brancaccio. «Io le primarie le ho chieste in tempi non sospetti, ma questo è un tema sul quale dovranno decidere le forze del perimetro della coalizione. Adesso le forze politiche devono decidere tempi e modi. Io ci sono». Ha aggiunto l'assessore alla sanità della Regione. Colgo l'occasione per «ringraziare ovviamente Carlo Calenda e il Terzo Polo per la stima nei mie confronti», ha sottolineato.

La rottura con il Movimento Cinquestelle si è consumata sull'inceneritore di Roma? «Io ribadisco quello che ha detto Roberto Gualtieri, presentando il rapporto alla città. Sono pienamente d'accordo con il Sindaco». Così Alessio D'Amato, assessore alla sanità della Regione Lazio, ha risposto all'evento da lui promosso al teatro Brancaccio di Roma.

Calenda: «Bene D'Amato ma no alle primarie»

«Alessio D'Amato non è del terzo polo ma del Pd, ma come la Moratti in Lombardia penso che le persone si valutino per le cose che fanno, non per le etichette, e sono stati entrambi bravi assessori regionali alla Sanità». Lo ha detto il leader di Azione, Carlo Calenda, a margine di un evento organizzato a Roma dall'assessore regionale alla Sanità Alessio D'Amato, indicato come candidato alla presidenza della Regione Lazio «Non parteciamo alle primarie della sinistra, se vogliono farle le facciano, ma è meglio darsi una mossa».

© RIPRODUZIONE RISERVATA