Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Ucraina, la storia di Tamara e i civili che vogliono combattere

Venerdì 4 Marzo 2022, 17:56 - Ultimo aggiornamento: 8 Marzo, 20:44

Tamara ha 51 anni, aveva un ristorante che ora invece dei clienti ospita bancali di derrate alimentari, scorte e materiali che servono in trincea. Tamara ha vissuto 22 anni in Italia poi ha deciso di tornare nel suo paese d'origine, l'Ucraina, per aiutare l'esercito che combatte la guerra contro la Russia. Ha cercato di arruolarsi, vuole addestrarsi. In attesa di partire organizza le staffette per portare aiuti. Ospita in casa sua tre famiglie di profughi, una coppia (lei è russa lui ucraino).

Cristiano Tinazzi, racconta l'ottavo giorno di guerra, la tensione e la paranoia: ripercorre la mattina in cui è stato svegliato, lui e altri giornalisti, dai soldati ucraini con il Kalashnikov. L'episodio è scritto e curato da Stefania Piras.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA