Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Funerale regina Elisabetta: il corteo e i commenti in una Londra in silenzio, al cospetto della Storia

Martedì 20 Settembre 2022, 12:25 - Ultimo aggiornamento: 12:29

Il corteo funebre della regina Elisabetta ha sfilato davanti a luoghi storici, simbolici: di fronte al Mall che era l'obiettivo preso di mira dalla Luftwaffe nella seconda guerra mondiale. Aneddoti, storie di vita famigliare e regale che si intrecciano con la Storia maiuscola raccontati da Londra, dal giornalista Vittorio Sabadin e dal vicedirettore del Messaggero Alvaro Moretti. Un viaggio sonoro di 30 minuti che parte da Westminster Hall e arriva all'Arco di Wellington. Carlo III e il biglietto lasciato sulla bara della madre, e ancora William: il principe borghese che ora sarà costretto a imparare il gallese. Perché Putin non ha partecipato al rito funebre a Londra? Cosa sono i working funeral? E Meghan Markle? Ha capito più dell'Europa nel lutto concentrato di questi giorni che in tanti mesi di famiglia reale. Il racconto commentato di un momento, un rito funebre, che ha visto accorrere capi di Stato e che ha costretto a cambiare le agende con appuntamenti come l'assemblea generale dell'Onu.

© RIPRODUZIONE RISERVATA