Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Azovstal: l'acciaieria di Mariupol assediata dai russi e il battaglione Azov

Lunedì 23 Maggio 2022, 23:59 - Ultimo aggiornamento: 26 Maggio, 07:17

Dopo 82 giorni oltre 2mila soldati ucraini sono usciti dall'Azovstal. I sotterranei del mega impianto siderurgico di Mariupol hanno ospitato migliaia di civili, e combattenti ora in mano alle truppe russe. Stefania Piras ne parla con lo storico Marcello Flores che fa parte anche del comitato direttivo di Memorial Italia (Memorial è la più importante organizzazione russa per la difesa dei diritti umani che ora è stata messa fuori legge in Russia). Entriamo virtualmente nell'Azovstal: Marcello Flores spiega cos'è, cosa rappresenta, com'è fatta. Ci parla di cos'è un assedio: quali sono i precedenti storici più rilevanti (Leningrado e Sarajevo). Ci racconta, infine, come nasce il battaglione Azov.

© RIPRODUZIONE RISERVATA