Mark Zuckerberg in crisi, in un anno perde metà del suo patrimonio: l'analisi di Forbes

Per la prima volta dal 2015 il fondatore di Facebook Mark Zuckerberg non è una delle 10 persone più ricche d'America

Mark Zuckerberg in crisi, in un anno perde metà del suo patrimonio: l'analisi di Forbes
3 Minuti di Lettura
Sabato 1 Ottobre 2022, 18:49 - Ultimo aggiornamento: 18:54

Mark Zuckerberg ha perso 76,8 miliardi di dollari da settembre 2021. Più della metà della sua fortuna. Scende quindi alla numero 3 nella lista Forbes 400 delle persone più ricche degli Stati Uniti al numero 11. Vale 57,7 miliardi di dollari nell'elenco di quest'anno, che ha utilizzato i prezzi delle azioni dal 2 settembre, Zuck segue l'erede di Walmart Jim Walton, l'ex sindaco di New York City Michael Bloomberg e altri magnati della tecnologia come l'ex CEO di Microsoft Steve Ballmer e i fondatori di Google Sergey Brin e Larry Page. Nessuno in America ha perso tanti soldi nell'ultimo anno come Zuckerberg.

Facebook taglia il personale per la prima volta in 18 anni e ferma le assunzioni

Zuckerberg, perché perde soldi

La causa della perdita è dovuta anche al prezzo delle azioni di Meta (ex Facebook), che sono uscite dalla top 10. Le azioni sono crollate del 57% da Forbes 400 dello scorso anno, che utilizzava i prezzi delle azioni dal 3 settembre 2021. Le azioni tecnologiche sono generalmente in crisi con la flessione del mercato, ma la caduta di Meta supera sia il Nasdaq (-9,8%) che l'S&P 500 (-13,5%), così come il calo del 14% di Microsoft, il calo del 25% della società madre di Google Alphabet e il calo del 27% di Amazon.

Gli investitori sono spaventati da un aggiornamento della politica sulla privacy di Apple lo scorso anno che ha reso più difficile per le aziende tecnologiche tenere traccia degli utenti attraverso le app, con un impatto sulle vendite di annunci di Meta. Meta ha registrato il suo primo calo trimestrale delle entrate a luglio, un calo dell'1%, a 28,8 miliardi di dollari.

"Facebook ricava la maggior parte dei suoi soldi dalla pubblicità e ora non ha più quei dati", afferma a Forbes Mark Zgutowicz, analista presso la società di ricerca e investimento Benchmark. "Tutti questi segnali di dati sono scomparsi, il che significa sostanzialmente che gli inserzionisti hanno difficoltà a capire se una campagna ha avuto successo o meno".

Il problema TikTok

Ad aggravare il problema per Meta, TikTok sta attirando gli inserzionisti, insieme alla redditizia Gen Z e agli utenti millennial. A febbraio, Meta ha annunciato la sua prima perdita trimestrale di utenti attivi giornalieri. Un recente rapporto interno ha mostrato che il clone TikTok di Meta, Instagram Reels, sta lottando per competere, secondo un rapporto del Wall Street Journal.

Gli investimenti nel Metaverso

In circostanze normali, un leggero calo delle entrate potrebbe essere gestibile, ma Meta sta anche investendo molto nella realtà virtuale e nel metaverso, che sta trascinando al ribasso l'utile operativo. Nel 2021, la divisione metaverse dell'azienda, Meta Reality Labs, ha perso 10 miliardi di dollari. Mentre il metaverso è tutto ciò di cui Zuckerberg vuole parlare, gli investitori finora sono meno entusiasti. "È un investimento a coda lunga e, per ora, è una specie di risucchio di denaro", afferma Zgutowicz.

© RIPRODUZIONE RISERVATA