BARBARA D'URSO

Zenga, i figli a Domenica Live. Nicolò: «Vorrei abbracciarlo, ma ho paura che finirebbe come sempre»

Domenica 17 Gennaio 2021 di Eva Carducci
Zenga, i figli a Domenica Live. Nicolò: «Vorrei abbracciarlo, ma ho paura che finirebbe come sempre»

Domenica Live, in studio uno dei figli di Walter Zenga, Nicolò, e la tata che i figli hanno avuto quando erano piccoli: «Loro portano la loro verità e lo hanno fatto con rispetto educazione e garbo, senza offendere nessuno. Attaccare questi due ragazzi dicendo che stanno dicendo delle falsità è brutto».

Brutta anche la guerra fra l'ex calciatore e i suoi due figli, che pare non parli più ai suoi figli. Andrea, il più giovane dei due, nella casa del GF VIP ha raccontato l'assenza di rapporti con il padre. Rapporto definito inesistente anche dal fratello di Andrea, Nicolò presente nello studio di Domenica Live per dire la sua.

In studio arrivano dei documenti clamorosi su Walter Zenga e i suoi figli, portati da un amico stretto di Walter: «Sono stato autorizzato da Walter a parlare qui in studio con voi». 

Iva Zanicchi, il dramma di Fausto a Domenica Live: «Il tumore, il Covid: mi è crollato il mondo»

Nicoletta Orsomando compie 92 anni, le Signorine buonasera le fanno festa

«A me spiace che si parli di guerra e di buttare fango. Lui non c'era nei momenti importanti della nostra vita, ma non gliene facciamo da colpa. Io e mio fratello non vogliamo passare da vittime, abbiamo solo raccontato quello che abbiamo provato e vissuto» continua con calma e tranquillità Nicolò.

Il materiale, che arriva da Dubai, è stato inviato direttamente dal calciatore, a detto del suo amico in studio. Sono molte foto scattate negli anni con il figlio. Una di queste è del 2016, in cui il calciatore, Nicolò e i suoi figli erano in visita a Dubai, dove Walter Zenga risiede. Altre erano presenti sul profilo social di Nicolò Zenga, poi rimosse: «ci tengo a precisare» racconta il ragazzo: «che ho tolto quelle foto tempo prima che mio fratello entrasse nella casa del GF VIP, quando mio padre mi ha bloccato sui social. Sono sempre andato io, lui non è mai venuto da noi. Io avevo bisogno di questo rapporto con mio padre, quando avevo occasione andavo a trovarlo. Andavo con la speranza di recuperare un rapporto che speravo di avere, ma non è successo. Tra ognuna di queste foto ci passa un anno o un anno e mezzo, perché?».

Matilde Brandi in lacrime a Verissimo: «L'anello che aspettavo non è arrivato, con Marco è finita»

Come prova viene anche citata una mail di Zenga, che invita i figli a Dubai, ma per Nicolò non basta: «Ho iniziato a scrivere questa storia per superare la mia vicenda personale. Vero che ho mandato alle case di produzione una premessa di quel libro, che non è finito. Mio padre ha provato a chiamarmi nel dicembre del 2019, e non gli ho risposto perché non mi ha chiamato per i miei 30 anni, qualche giorno prima. Quella mail che avete citato prima, in cui ci invita a Dubai è comunque una mail. Invitare è un conto, capisco l'atteggiamento propositivo, e posso capire il suo lavoro e che abbia anche cinque figli, ma per me è sempre mio padre. Io ci ho messo la faccia, volevo che facesse lo stesso anche lui. Non stiamo facendo la guerra, ho voluto dire le cose come stanno, per me finisce qua, stiamo bene lui non c'è stato ma non siamo qui a accusarlo, chiedo scusa se è passato questo messaggio. Io sarei disposto a un abbraccio e chiudere tutto in armonia se poi questo diventasse poi altro in futuro. Un abbraccio vero. Vorrei farlo, ma ho paura che finirebbe come le altre volte».

«Mai dire mai» continua l'amico. Tornerà in Italia per raccontare la sua versione? Basteranno le esternazioni sui social, lo scambio di mail e le foto per comprendere davvero questa vicenda? Appuntamento alle prossime puntate.

Domenica In, Ornella Muti in lacrime per l'omaggio di Michele Placido. «Sei irresistibile»

 

 

Ultimo aggiornamento: 23:27 © RIPRODUZIONE RISERVATA
Potrebbe interessarti anche
caricamento