Vincenzo Sacchettino, arrestato Danielino di Gomorra: con il padre gestiva il traffico delle microdosi di cocaina a Napoli

Per lui si tratta del quarto arresto

Arrestato Danielino di Gomorra: con il padre gestiva il traffico delle microdosi di cocaina tra Napoli e Caserta
2 Minuti di Lettura
Mercoledì 11 Maggio 2022, 15:42 - Ultimo aggiornamento: 15:47

Con il padre Pasquale e il fratello Raffaele costituiva una banda di spacciatori che si muoveva tra le province di Napoli e Caserta. Vincenzo Sacchettino, il giovane che aveva interpretato Danielino nella prima stagione di Gomorra – La serie, è finito in manette nell'ambito di un'indagine dei carabinieri di Aversa. Il 24enne non è nuovo alle forze dell'ordine. Per lui si tratta del quarto arresto.

Ezra Miller arrestato per aggressione: l'attore di "The Flash" ha colpito una donna in testa con una sedia

I precedenti

Nello scorso gennaio l'ormai ex attore è stato fermato a Scampia per un controllo e trovato in possesso delle chiavi di un'automobile in cui era custodita una pistola. mentre nel giugno 2019 era finito in manette per detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti. In precedenza, nel 2014, poco dopo la fine delle riprese di Gomorra – La Serie, – Sacchettino era stato arrestato la prima volta ed era finito in una comunità di rieducazione: le forze dell'ordine lo avevano identificato tra i partecipanti ad una rissa finita a coltellate. La banda, hanno ricostruito i militari, non aveva una vera e propria base operativa ma raggiungeva i clienti dopo accordi presi con brevissime telefonate; trattava principalmente cocaina, spacciando microdosi da 0,3 grammi, e riusciva a vendere ogni mese circa un chilo di droga incassando intorno ai 70mila euro.

© RIPRODUZIONE RISERVATA