Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Valeria di Zelig, il giallo del post su Instagram: «Sono viva grazie a Dio»

Il post di Valeria Graci
2 Minuti di Lettura
Venerdì 23 Novembre 2018, 16:15 - Ultimo aggiornamento: 17:02

“Questa è la fine che ha fatto il mio telefono... È stato frantumato in mille pezzi picchiato contro un muro schiacciato sotto i piedi e poi lanciato dal quarto piano. Ho perso tutto. TUTTO!”, così inizia la didascalia che accompagna una foto con un telefonino distrutto che l'attrice comica di Zelig e Colorado Valeria Graci ha postato dal suo account Instagram e che sta facendo interrogare i follower preoccupati dell’accaduto.

LEGGI ANCHE Totti si regala la nuova Lamborghini Urus



Non si capisce se il post della comica sia legato alla campagna "Non è normale che sia normale", per combattere la violenza sulle donne, oppure se sia basato su un’esperienza di tipo personale. La frasi che accompagnano l’immagine persone però d’effetto: “Questa è la fine che ha fatto il mio telefono... È stato frantumato in mille pezzi picchiato contro un muro schiacciato sotto i piedi e poi lanciato dal quarto piano. Ho perso tutto. TUTTO!. Ma sono VIVA grazie a Dio. Non abbiate paura di denunciare! Anche se la paura vi schiaccia l’ansia vi opprime e siete terrorizzate come lo sono io... Siate più forti della paura stessa. Denunciate
#nonènormalechesianormale #bastaviolenzasulledonne #violenzasulledonne #violenzapsicologica #25novembre”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA