La modella Stella Tennant è morta poco dopo il suo cinquantesimo compleanno: è stata un'icona della moda

Modella Stella Tennant morta dopo il suo cinquantesimo compleanno
5 Minuti di Lettura
Mercoledì 23 Dicembre 2020, 18:17 - Ultimo aggiornamento: 25 Dicembre, 19:48

È morta Stella Tennant: l'aristocratica modella scozzese, una delle regine della passerella negli anni '90, è morta «improvvisamente» cinque giorni dopo il suo cinquantesimo compleanno.

«È con grande tristezza che annunciamo la morte improvvisa di Stella Tennant. Era una donna meravigliosa e una ispirazione per tutti noi», ha annunciato la famiglia. Le cause della morte non sono state ancora precisate, ma un portavoce della polizia ha escluso «circostanze sospette». La sua famiglia chiede che la privacy sia rispettata.

 

Musa di Karl Lagerfeld, Chanel, Versace, Stella è un'icona degli anni 90 insieme a Kate Moss.

Fascino androgino e un taglio di capelli indimenticabile: il pixie cut. Eleganza sostificata, lineamenti marcati: con il suo portamento aristocratico, unito a uno spirito ribelle, ha segnato il mondo della moda. Ha sfilato sulle passerelle di tutti i più grandi stilisti, da Versace a Alexander McQueen e in campagne pubblicitarie per Calvin Klein, Jean Paul Gautier e Burberry.

L'annuncio della scomparsa improvvisa, avvenuta ieri, 22 dicembre, è stato data oggi dalla sua famiglia. Aveva compiuto 50 anni da pochi giorni, lo scorso 17 dicembre. 

Stella Tennant era nata nel 1970 Chatsworth in una famiglia aristocratica britannica: la top model era infatti nipote diretta di Andrew Cavendish, undicesimo duca del Devonshire, e di Deborah Mitford. I genitori della super modella sono l'onorevole Tobias William Tennant e Lady Emma Cavendish. Stella Tennant, all'epoca studentessa di scultura presso la Winchester School of Art, venne notata da Plum Sykes, giornalista di «Vogue Uk» all'età di 23 anni, che la presentò al fotografo Steven Meisel.

Video

La sua immagine si impose all'attenzione della fashion industry quando decise di stravolgere la propria immagine di brava ragazza con un piercing al naso, che le conferì un tocco punk-rock. Tennant cominciò così ad apparire sulle più importanti riviste di moda, come le edizioni francesi, britanniche ed italiane di «Vogue», su «Harper's Bazaar» e su «Numéro». La sua prima copertina risale al settembre 1993, quando posò per l'edizione canadese della rivista «Flare».

La carriera 

Il suo debutto sulle passerelle risale al 1994 e nel 1996 fece scalpore per la sua magrezza sfilando con un microbikini di Chanel. In seguito Stella Tennant ha sfilato per importanti stilisti come Alberta Ferretti, Alexander McQueen, Anna Molinari, Anna Sui, Calvin Klein, Cerruti 1881, Chanel, Christian Dior, Dolce & Gabbana, Donna Karan, Fendi, Gianfranco Ferré, Gianni Versace, Givenchy, Gucci, Helmut Lang, Hermès, Iceberg, Jil Sander, John Galliano, Karl Lagerfeld, Krizia, Lawrence Steele, Marc Jacobs, Martine Sitbon, Max Mara, Michael Kors, Missoni, Miu Miu, Moschino, Philip Treacy, Prada, Richard Tyler, Rifat Ozbek, Salvatore Ferragamo, Sonia Rykiel, Todd Oldham, Valentino, Versus e Yohji Yamamoto.

È stata la testimonial delle campagne pubblicitarie di vari marchi fra cui il profumo Burberry Touch, Chanel, Christian Dior, Gap Denim, Givenchy, Armani, Harrods, Marni e Versace Couture. Fu una delle testimonial della cerimonia di chiusura dei Giochi Olimpici di Londra 2012 insieme ad altre modelle britanniche come Kate Moss e Naomi Campbell. Sempre nel 2012 fece il suo ingresso nella Scottish Fashion Awards Hall of Fame.  

Ecco il ricordo nell'accountTwitter di Versace. «Fu la musa di Gianni», ha detto Donatella Versace.

«Stella, non riesco a credere che non ci sei più. Ci hai lasciato troppo presto», ha scritto Donatella su Instagram, ricordando di aver conosciuto la top quando era all'inizio della sua carriera: «È stata per molti anni la musa di Gianni». Incredula e «senza parole» anche l'amica Stella McCartney: «Che triste, orribile fine di questo anno shock», ha commentato la stilista britannica figlia di Sir Paul. Victoria Beckham ha postato su Instagram una foto della Tennant scattata nel 2018 alla London Fashion Week durante la sfilata celebrativa dei dieci anni della ex «Posh Spice» nella moda: «Fu un privilegio enorme per me».

La modella aveva smesso di sfilare vent'anni prima, quando era rimasta incinta del primo figlio, e da allora le sue apparizioni sulla passerella erano limitate col contagocce. Un aneddoto da Jeremy Scott, lo stilista americano di Moschino. Era ancora studente quando riuscì a intrufolarsi nel backstage di una sfilata e vide la Tennant, al suo debutto sulle passerelle, seduta da sola in un angolo a leggere un libro: «Mi innamorai. Alta, elegante, raffinata come una gazzella ma anche punk. Fui troppo timido per avvicinarla quella volta. Molti anni dopo però ebbi la fortuna di averla per la mia prima campagna di Moschino scattata da Steve Meisel. Le raccontai la storia. Si divertì». ù

© RIPRODUZIONE RISERVATA