Signorini: «Siamo contrari all'aborto», bufera al Gf Vip. Lucarelli: «Non rappresenti il corpo delle donne»

Il conduttore del reality al centro delle polemiche. La giornalista lo attacca: "Vallo a dire a chi è costretto all’aborto terapeutico o alle vittime di stupri"

Signorini: «Siamo contrari all'aborto», bufera al Gf Vip. Lucarelli: «Non rappresenti il corpo delle donne»
3 Minuti di Lettura
Martedì 16 Novembre 2021, 09:02 - Ultimo aggiornamento: 18:28

Selvaggia Lucarelli si scaglia contro Alfonso Signorini nell'ultima puntata del Gf Vip. Il conduttore si è sbilanciato in un pericoloso giudizio sull'aborto, scatenando un turbinio di commenti social. Ma cosa ha detto Signorini? E' bastata una frase di Giucas Casella a scatenare l'uscita, indiscutibilmente pesante, del conduttore del programma. Nel solco della scherzo a Giucas Casella che va avanti da settimane, ovvero l'accoppiamento del suo cane femmina con un altro di grossa taglia, Signorini ha stuzzicato il concorrente sulla possibilità di una cucciolata in arrivo. Casella si è rifiutato di accogliere l'idea pacificamente e ha incluso, nel novero delle ipotesi, proprio la possibilità che la cagnolina, a quanto pare incinta, possa appunto abortire. Proprio in risposta a questo è arrivata la precisazione di Signorini che ha incendiato il dibattito sui social network: «Siamo contrari all'aborto in ogni sua forma, anche quello dei cani non ci interessa». 

Gf Vip, la commovente "linea della vita" di Katia Ricciarelli: «Mia madre era in coma e io le ho detto non lottare lasciati andare»

Bufera social

L'uscita di Signorini ha provocato una bufera sui social. La giornalista Selvaggia Lucarelli ha attaccato Signorini con un post su Instagram: «Non so a nome di chi credi di parlare, ma NOI abbiamo votato a favore dell’aborto con un referendum che ha la mia etá, quindi fammi questo favore: parla per te e per il tuo corpo, visto che non rappresenti nè il paese nè il corpo delle donne. E già che ci siamo: anziché a Giucas Casella, nel silenzio generale delle donne in studio, queste frasi valle a dire a chi è costretto all’aborto terapeutico, alle vittime di stupri etnici, alle donne che scelgono in piena libertà e a chiunque abbia una storia un po’ più complessa da raccontarti che “Bettarini ha bestemmiato al grande fratello, espulso!”. Il moralismo ortodosso urlato al megafono del reality dal conduttore omosessuale pro life, ci mancava solo questo».

Un giudizio condiviso da molti spettatori del programma: «Medioevo», scrivono. «Signorini dovrebbe vergognarsi».

© RIPRODUZIONE RISERVATA