Shakira a processo per frode fiscale (da 14 milioni): rischia 8 anni di carcere

La cantante ha rifiutato il patteggiamento e si sottoporrà al processo che avverrà presso il tribunale di Barcellona

Shakira a processo per frode fiscale (da 14 milioni): rischia 8 anni di carcere
3 Minuti di Lettura
Martedì 27 Settembre 2022, 20:04

Shakira sul banco degli imputati. La cantante colombiana, ex moglie del difensore del Barcellona Gerard Piqué andrà a processo con l'accusa di aver frodato al fisco spagnolo 14 milioni di euro. Shakira, che ora rischia 8 anni di carcere, ha rifiutato il patteggiamento e si sottoporrà al processo che avverrà presso il tribunale di Barcellona. Al momento il giudice non ha ritenuto opportuno stabilire misure cautelari, dunque la donna è libera fino all'eventuale condanna.

Evasione per 14 milioni di euro 

Secondo l'accusa, la cantante avrebbe evaso le tasse per 14,5 milioni di euro in due anni (tra il 2012 e il 2014). Oltre alla pena detentiva (che può arrivare a 8 anni), il ministero pubblico chiede il pagamento di una multa di 23,7 milioni. La Procura sottolinea che i reati sono particolarmente gravi perché l'artista si è servita di società nei paradisi fiscali per nascondere i propri redditi. La cantante si è offerta, per ridurre la pena e la sanzione di "riparare al danno" mettendo a disposizione del tribunale più di 17 milioni di euro nel caso in cui venisse accertata la responsabilità.

Le indagini e il negoziato fallito 

L'indagine si è conclusa nel luglio 2021, gli avvocati di Shakira hanno presentato ricorso, ma ha perso. Il Tribunale di Barcellona ha infatti convalidato le prove di frode fiscale. Da quel momento si è aperta una negoziazione con la procura per cercare un accordo. La procura si è offerta di ridurre la pena detentiva per evitare il carcere, in cambio della restituzione delle somme e dell'accettazione dei fatti. Ma il patto è saltato, tanto che Shakira ha accusato il procuratore di usare "mezzi impropri per fare pressioni".

© RIPRODUZIONE RISERVATA