Niente sesso, siamo americani: uno su quattro casto nel 2018, fra i giovani la percentuale sale

Meno sesso, siamo americani: uno su quattro casto nel 2018, ancora di meno fra i giovani
di Anna Guaita
2 Minuti di Lettura
Venerdì 29 Marzo 2019, 18:58

NEW YORK – E’ un record, ma difficilmente gli americani ne andranno orgogliosi. L’ultimo rilevamento del “General Social Survey” dimostra che il numero di individui che non ha avuto incontri sessuali nello scorso anno è arrivato al record massimo nei quasi 50 anni di vita del sondaggio sociologico gestito dalla University of Chicago. Un americano su quattro dice che nel 2018 non ha fatto sesso. E se in parte l’aumento al 23 per cento si deve all’invecchiamento della popolazione, in realtà stupisce un nuovo inatteso dato: il 28 per cento dei maschi di età compresa fra i 18 e i 29 anni dichiara di non aver avuto neanche un incontro sessuale in tutto il 2018.

Il dato sugli over-60 si spiega facilmente, tenendo presenti l’età, le malattie, la solitudine, tutti fattori che rallentano la vita sessuale. Un buon 50 per cento di persone sopra i 60 anni d’età dice di non fare sesso.

Ma sui giovani la spiegazione è non meno demoralizzante. La causa di questo comportamento può essere l’assenza di un lavoro fisso. Un giovane che non abbia un lavoro fisso, spiega la professoressa di psicologia Jean Twenge, autrice di un libro sui Millennials e la loro scontenzezza, non ha voglia di creare rapporti stabili, fissi. I dati del "General Social Survey" provano infatti che il 54 per cento  dei giovani disoccupati non ha una relazione fissa, contro il 34 per cento di coloro che hanno un'occupazione stabile.

E comunque, aggiunge la professoressa Twenge, «ci sono molte cose da fare ora dopo le dieci di sera, rispetto a 20 anni fa». Si possono passare le sere a casa a giocare ai videogiochi, a vedere film in streaming, a chattare sui social, e magari a sfogarsi con un po’ di porno su internet. Non è un caso che tutta la popolazione, anche quella in relazioni stabili, faccia sesso di meno: la percentuale di coloro che lo fanno almeno una volta alla settimana è scesa dal 51 per cento di 20 anni fa al 39 per cento del 2018.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA