Regina Elisabetta al lavoro dopo il ricovero. Come sta la sovrana tra rassicurazioni e dubbi

Il ricovero della regina: paura rientrata per Elisabetta dopo la notte in ospedale. Il premier Johnson: «È al lavoro»
4 Minuti di Lettura
Venerdì 22 Ottobre 2021, 17:55 - Ultimo aggiornamento: 19:19

La regina Elisabetta, 95 anni, è di nuovo «al lavoro alla sua scrivania» dopo essere entrata mercoledì in ospedale e avervi trascorso la notte per accertamenti al King Edward VIIs Hospital di Londra. Le rassicurazioni arrivano dal premier britannico Boris Johnson, che ha inviato, a nome di tutto il governo, «tutti i possibili migliori auguri» alla sovrana. In precedenza, una fonte aveva riferito ai media che la regina, dopo il breve ricovero in ospedale, stava «riposando» e assolvendo alcuni compiti «leggeri». Parole che si sono aggiunte a quelle ufficiali di Buckingham Palace, secondo le quali la regina, che ora si trova nel Castello di Windsor, è in «buono spirito». 

L'annuncio di Buckingham Palace

Buckingham Palace è stato costretto nella tarda serata di giovedì a rivelare il giorno prima la regina era entrata in ospedale per effettuare degli «esami preliminari», dopo che il tabloid Sun aveva dato la notizia. La circostanza ha chiaramente fatto arrabbiare i media, che ora si mostrano sospettosi riguardo alle versioni ufficiali di Palazzo. E tra le questioni che vengono dibattute c'è quella del confine che separa la sfera privata e il diritto alla privacy di Elisabetta, dalla necessità di conoscere con esattezza le condizioni di salute del capo dello Stato.

Il rifiuto del premio: «Vecchio è chi tale si sente»

Era dal 2013 che l'anziana regina, rimasta vedova lo scorso aprile, non era costretta a trascorrere una notte in ospedale. Allora, si era trattato di una gastroenterite. Sempre Buckingham Palace ha riferito del «disappunto» col quale la sovrana è stata costretta a rinunciare al viaggio ufficiale in Irlanda del Nord e la «riluttanza» con la quale ha accettato il consiglio dei medici. Del resto, che Elisabetta non intenda minimamente farsi da parte o rallentare la sua attività istituzionale è dimostrato dal modo, garbato ma deciso, col quale ha rifiutato nei giorni scorsi il premio Anziana dell'Anno, che le era stato conferito da una rivista. «Vecchio è chi vecchio si sente», è stata la sua risposta.

Il campanello d'allarme

La quantità di apparizioni pubbliche e compiti istituzionali che gravano sulla 95enne Elisabetta, alla quale i medici hanno consigliato di cancellare la visita ufficiale in Irlanda del Nord, in programma questa settimana, è subito divenuta argomento di discussione nel Regno Unito. L'annuncio di Buckingham Palace riguardo al breve ricovero subito da Elisabetta mercoledì, al King Edward VIIs Hospital di Londra, dove ha trascorso la notte, ha fatto suonare un campanello d'allarme, riguardo all'età avanzata e alle condizioni di salute della sovrana, che l'anno prossimo festeggerà il Giubileo di Platino, per i suoi 70 anni di regno.

Carlo o William, chi preferiscono i britannici come prossimo re? Il risultato del sondaggio che scuote Buckingham Palace

Regina Elisabetta rifiuta il premio dedicato agli anziani: «Vecchio è chi si sente di esserlo»

La spiegazione e il riposo

La spiegazione di quanto accaduto è arrivata direttamente da uno dei portavoce: «Seguendo il consiglio medico di riposare per alcuni giorni, la regina si è recata in ospedale mercoledì pomeriggio per alcune indagini preliminari, tornando al Castello di Windsor all'ora di pranzo. Rimane di buon umore». La scorsa settimana Elisabetta era stata fotografata mentre, per la prima volta in pubblico, si aiutava con un bastone da passeggio, in occasione del centenario della Royal British Legion.

Le prime voci sui media

Secondo i media britannici, la regina Elisabetta II è stata ricoverata per semplici «indagini preliminari» anche se non sono stati forniti ulteriori particolari. Di certo si sa che la visita medica effettuata da alcuni specialisti è avvenuta nell'ospedale privato di King Edward VII, nel cuore di Londra, non lontano da Regent's Park. Secondo il quotidiano The Guardian una fonte di Buckingham Palace «ha affermato che il team medico che l'ha aiutata ha adottato un approccio cauto. Ha aggiunto che il pernottamento era per motivi pratici e che giovedì pomeriggio lavorava, svolgendo lavori leggeri; è stato anche detto che la sovrana era delusa per non potere recarsi in Irlanda del Nord e ha ascoltato con riluttanza il consiglio dei suoi medici».

© RIPRODUZIONE RISERVATA