Raffaella Carrà, la proposta di intitolarle l'auditorium Rai diventa una petizione: boom di firme in tempi record

Raffaella Carrà, la proposta di intitolarle l'auditorium Rai diventa una petizione: boom di firme in tempi record
2 Minuti di Lettura
Mercoledì 7 Luglio 2021, 16:34 - Ultimo aggiornamento: 16:39

Raffaella Carrà, scomparsa lo scorso 5 luglio all'età di 78 anni, è stata tra i protagonisti induscussi della televisione italiana degli ultimi decenni. Partità da Milly Carlucci nelle scorse ore, la proposta di intitolarle l'Auditorium Rai del Foro Italico trova ora l'appoggio di un numero crescente di sostenitori e diventa una petizione online. 

Boom di firme in tempi record

L'Auditorium del Foro Italico ha ospitato per anni Raffaella Carrà e i suoi ‘Carramba che sorpresa’ e ‘Carramba che fortuna’. Lanciata il giorno della scomparsa della regina della televisione italiana, la petizione "Intitoliamo l' Auditorium Rai del Foro Italico a Raffaella Carrà per onorarne la memoria", è stata in grado di raccogliere decine di migliaia di firme in tempi record, superando la soglia dei 28mila firmatari.

 

La proposta era stata lanciata sui social anche da Milly Carlucci, poi abbracciata dal presidente SIAE Giulio Rapetti Mogol, che aveva scritto al Presidente Marcello Luigi Foa, all'Ad Fabrizio Salini e al Cda della Rai: «Non devo spendere troppe parole per raccontare cosa ha rappresentato Raffaella Carrà per la televisione nel nostro paese e in particolare per la Rai. Un'eccellenza assoluta che ha dato prestigio all'azienda e al nostro Paese nel mondo. Auspico che questa proposta, sostenuta dai centomila associati SIAE che rappresento, venga accolta con favore», ha scritto Mogol.

Raffaella Carrà, alle 16 il corteo funebre dalla sua casa di Roma agli studi Rai Le tappe

Video

© RIPRODUZIONE RISERVATA