Principe Carlo, l'inattesa reazione alla domanda della BBC sui «traumi infantili» denunciati dal Principe Harry

Il principe Carlo rifiuta la domanda della BBC sui «traumi infantili» causati al Principe Harry
4 Minuti di Lettura

Il Principe Carlo, messo alle strette in un intervista della BBC, si è trovato per la prima volta costretto a rendere conto dei "traumi infantili" denunciati nelle scorse ore dal Principe Harry. In un podcast americano sulla salute mentale, Harry, ha infatti criticato la genitorialità dell'erede al trono britannico, parlando di un rapporto difficile che gli ha lasciato «dolore e sofferenza genetici». L'intervento del Duca alla trasmissione è stato definito da Backingham Palace come "inutile", in un clima di crescente imbarazzo a corte per la sue continue confessioni personali.

Harry, nuovo attacco: «Royal Family? Un misto tra The Truman Show e un animale in uno zoo»

Kate Middleton e William lanciano il loro canale Youtube (e guadagneranno 12mila sterline al mese)

Il Principe di Galles è stato intervistato dalla BBC mentre si recava in visita ad un'azienda familiare di Cardiff, una visita disturbata dalla scomoda domanda della giornalista che le ha chiesto cosa pensasse delle osservazioni incendiarie del Duca di Sussex nel podcast americano. Di fronte alla domanda Carlo ha però continuato a camminare, rifiutandosi di fornire risposta. E così il contrasto tra la Royal Family e il distaccamento reale americano di Harry e Meghan sembra sempre più una contrapposizione tra rivelazoni scottanti e silenzi di Palazzo.

Palazzo Reale ha definito il podcast di Harry "inutile". Durante la trasmissione il Duca ha parlato di "dolore e sofferenza genetica" inflittigli dal padre, che ha però giustificato facendo riferimento al modo in cui lui steso è "stato trattato" durante la sua infanzia. Harry, che aspetta una figlia con Meghan, ha suggerito che Charles avesse "sofferto" a causa della sua educazione da parte della Regina e del principe Filippo, riferendosi ad un "dolore genetico". Harry si sarebbe dunque trasferito in California proprio per "rompere il ciclo" di "dolore" che ha sofferto come membro della famiglia reale.

Harry e Meghan, solo ora si scopre cosa fecero al loro primo appuntamento: «Abbiamo finto di…»

 

Durante l'ampia intervista della durata di 90 minuti, Harry ha detto: «Non penso che dovremmo puntare il dito o incolpare qualcuno, ma certamente quando si tratta di genitorialità, se ho sperimentato una qualche forma di dolore o sofferenza a causa del dolore o della sofferenza che forse mio padre oi miei genitori avevano sofferto, mi assicurerò di interrompere quel ciclo in modo da non passare fondamentalmente». Ed ha aggiunto: «All'improvviso ho iniziato a mettere insieme tutto e ho detto "ok"», «So che è collegato ai suoi genitori, quindi significa che mi ha trattato nel modo in cui è stato trattato, quindi come posso cambiarlo per i miei figli? Ed eccomi qui, ho trasferito tutta la mia famiglia negli Stati Uniti, non era quello il piano, ma a volte devi prendere decisioni e mettere la tua famiglia al primo posto e mettere al primo posto la tua salute mentale». 

Harry, nuovo attacco: «Royal Family? Un misto tra The Truman Show e un animale in uno zoo»

Il Duca ha inoltre definito, nelle scorse ore, la vita a corte come «un misto tra il Truman Show e l'essere un animale in uno zoo», solo l'ultima di in una serie di confessioni personali sulla famiglia reale, attraverso i media americani, che continuano a mettere in imbarazzo al Royal Family e che non sembrano destinate ad esaurirsi. 

Sabato 15 Maggio 2021, 11:30 - Ultimo aggiornamento: 17 Maggio, 11:58
© RIPRODUZIONE RISERVATA