Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Paul Haggis, il legale: «Non è stata violenza sessuale». L'accusa: avrebbe abusato per tre giorni di una donna

L'udienza di convalida e l'interrogatorio saranno fissati entro giovedì.

Paul Haggis, il legale: «Non è stata violenza sessuale». L'accusa: avrebbe abusato per tre giorni di una donna
3 Minuti di Lettura
Lunedì 20 Giugno 2022, 14:26 - Ultimo aggiornamento: 21 Giugno, 09:48

Paul Haggis, il regista premio Oscar arrestato ieri a Ostuni per violenza sessuale, si dichiara innocente e ora ha intenzione di respingere tutte le accuse davanti al Gip.  «Ovviamente - dichiara l'avv. Laforgia -, prima di conoscere gli atti posti a fondamento del provvedimento cautelare e di essere ascoltati dall'autorità giudiziaria, non possiamo dichiarare altro, nè entrare nel merito delle accuse».

Paul Haggis, il regista premio Oscar fermato a Ostuni per violenza sessuale. Lui si difende: «Sono innocente». La Procura: tre giorni di abusi

Paul Haggis, quando sarà l'interrogatorio

L'udienza di convalida e l'interrogatorio saranno fissati entro giovedì. Intanto, a quanto si apprende, la Procura sta provvedendo a tradurre gli atti in inglese. « Haggis - spiega il difensore, Michele Laforgia - ha sin da subito dichiarato di essere del tutto innocente e di auspicare la massima celerità di tutti gli accertamenti necessari a chiarire la vicenda».

 

Paul Haggis, secondo quanto dichiarato dal legale, si trova attualmente a Ostuni, presso il suo domicilio, in stato di fermo su ordine della Procura della Repubblica di Brindisi. È in attesa di essere convocati dal giudice per le indagini preliminari per l'interrogatorio di garanzia e per rendere la sua versione dei fatti. «Intende rispondere a tutte le domande della Procura e del gip di Brindisi - prosegue l'avvocato -, dinanzi ai quali respingerà tutte le accuse»

Le accuse

Il regista e sceneggiatore canadese 70enne Paul Haggis è in stato di fermo per violenza sessuale e lesioni aggravate. La vicenda contestata dalla Procura di Brindisi, sulla base della denuncia della presunta vittima, risale a una settimana fa. Lo sceneggiatore - è l'ipotesi accusatoria - avrebbe abusato sessualmente della donna per tre giorni in un b&b della città bianca. I due, hanno ricostruito le prime indagini della Polizia, si erano conosciuti alcuni mesi fa, quando la donna si sarebbe proposta per lavorare con lui. Da mercoledì scorso, giorno della denuncia dopo che lui avrebbe lasciato la 30enne in aeroporto all'alba in stato confusionale, gli investigatori hanno riscontrato il racconto della donna attraverso le immagini della videosorveglianza dello scalo aereo e accertamenti nella stanza della struttura ricettiva dove si sarebbero consumate le presunte violenze. Assistito dall'avvocato Michele Laforgia di Bari, il regista già ieri si è dichiarato «totalmente innocente».

© RIPRODUZIONE RISERVATA