È morto di overdose il figlio dello scrittore Paul Auster: era accusato dell'omicidio della sua bimba di 10 mesi

La figura tormentata di Daniel compare anche nei libri dello scrittore newyorkese

È morto di overdose il figlio dello scrittore Paul Auster: era accusato dell'omicidio della sua bimba di 10 mesi
3 Minuti di Lettura
Giovedì 28 Aprile 2022, 16:52 - Ultimo aggiornamento: 17:41

Doppio lutto per lo scrittore Paul Auster. Pochi giorni dopo esser stato accusato di omicidio colposo per la morte della figlioletta Ruby, Daniel Auster, il figlio dell'autore de "La trilogia di New York", è morto per overdose. Il doppio dramma si è consumato a Park Slope, il quartiere dove vive l'autore e dove abitava anche Daniel. Il figlio dello scrittore, che aveva 44 anni e fin da quando era teenager combatteva con le tossicodipendenze, era tornato libero su cauzione dopo l'arresto il giorno di Pasqua per aver involontariamente provocato la morte della bambina: uccisa lo scorso novembre da un'overdose di fentanyl e eroina mentre lui dormiva accanto a lei sotto gli effetti delle droghe.

La polizia ha detto che anche stavolta l'overdose era stata accidentale: l'uomo aveva ancora stupefacenti in corpo e la quantità era simile a quella che prendeva usualmente. Dopo l'arresto, Daniel Auster aveva ammesso di essersi iniettato eroina quel giorno fatale e di essersi addormentato anziché badare a Ruby che la madre, Zuzan Smith, gli aveva lasciato per andare al lavoro. L'uomo detto di aver trovato la bambina cianotica e priva di conoscenze al suo risveglio, e in ospedale i medici non erano riusciti a rianimarla: aveva dentro di sé tanta di quella droga da far perdere conoscenza a un adulto.

Daniel lavorava da giardiniere e frequentava le riunioni di una Narcotics Anonymous per liberarsi dalla morsa della droga. Da giovane - aveva 18 anni - restò indirettamente coinvolto in un famoso caso di omicidio che vide l'impresario di night Michael Alig e il complice Robert «Freeze» Riggs uccidere a martellate in testa lo spacciatore Andrew Melendez per poi gettare il cadavere nell'Hudson. Auster era presente nella casa del delitto e Alig, morto per overdose la notte di Natale di due anni fa, gli diede 3.000 dollari per comprare il suo silenzio. Al processo Daniel fu condannato alla libertà vigilata.

Paul Auster, 75 anni, è uno dei più popolari scrittori americani contemporanei: Daniel era piccolissimo al tempo del divorzio dalla madre Lydia Davis e aveva solo tre anni al tempo del secondo matrimonio del padre con Siri Hustvedt, un'altra nota scrittrice con cui è tuttora sposato. Nel corso degli anni sia Paul che Siri hanno scritto fiction che sembra ispirata in parte al dramma di Daniel: «What I Loved» della Hustvedt ha al centro la relazione tra un artista, il figlio tossicomane e la sua matrigna. Mentre in «Oracle Night» di Paul un personaggio è un drogato che terrorizza la nuova moglie del padre. Auster aveva poi dato a Daniel la parte di un ladro di libri nel suo film «Smoke» del 1995 con William Hurt e Harvey Keitel.

© RIPRODUZIONE RISERVATA