Patrizia De Blanck e le lettere piccanti di Califano: «Dopo un amante come lui...tutto il resto è noia»

Patrizia De Blanck e le lettere piccanti di Califano: «Dopo un amante come lui...tutto il resto è noia»
3 Minuti di Lettura
Mercoledì 16 Giugno 2021, 19:17

Patrizia De Blanck ha rivelato al settimanale Oggi, domani in edicola, le lettere d'amore che ha ricevuto da Franco Califano. Qualche tempo fa la De Blanck aveva raccontato, ospite a La Vita in diretta, come fosse nata la travolgente relazione tra i due: «C’era un night club che stava vicino a Piazza del Popolo ed era di Gianni Orlando: io andavo tutte le sere, è arrivato il proprietario e mi ha presentato Califano, che però non conoscevo ancora. Siamo andati a ballare ed è scattata la scintilla: non finivamo più di ballare, persi sulla pista, sono quelle cose che ti succedono una volta ogni tanto. Quello che avevamo insieme era questa attrazione: eravamo tutti e due bellissimi, è stata una cosa molto bella».

Gf Vip, Patrizia de Blanck attacca Tina Cipollari: «Tremenda, è venuta al mio ristorante»

Dalle lettere che la De Blanck ha mostrato ad Oggi, emergono alcuni dettagli dei suoi trascorsi amorosi con il cantante romano: «Era una notte bellissima, c’era una luna che illuminava tutto e ha proposto di andare a Bracciano. Una volta arrivati, c’era una barchetta a remi e siamo saliti con la chitarra in mano: si ferma e inizia a suonare. Da quello passi a quell’altro e…. Fu una cosa relativamente breve, un anno o poco più. Eppure mi lasciò dentro qualcosa di profondo che non so spiegare».

La De Blanck ha raccontato che i due si adoravano e che le lettere che il Califfo le inviava avevano anche dei risvolti piuttosto piccanti. Scriveva Califano: «Ti immagino nuda come sei abituata a dormire e non ti nascondo che vorrei essere accanto a te… È un momento bellissimo e io te lo offro come ti regalerei me stesso. Teneramente Franco». Alla fine si lasciarono, racconta Patrizia De Blanck, perché lui rifiutava sempre di raggiungerla a Montecarlo e perché continuava a fumare a letto. «Ebbi altri amori - ha detto la De Blank - ma in nessun uomo trovai l’imprevedibilità, l‘ironia e il senso del meraviglioso di Franco. Come a dire che, dopo avere avuto un amante come lui...tutto il resto è noia».

© RIPRODUZIONE RISERVATA