Gianni Versace, trovati i cadaveri di due uomini nella villa di Miami dove venne ucciso: oggi è l'anniversario del suo assassinio

Miami, trovati due cadaveri nella villa di Gianni Versace alla vigilia dell'anniversario dell'assassinio dello stilista
di Flavio Pompetti
3 Minuti di Lettura
Mercoledì 14 Luglio 2021, 23:57 - Ultimo aggiornamento: 16 Luglio, 11:22

NEW YORK  La morte è tornata a tingere di rosso la residenza che si trova al numero 1116 di Ocean Drive a Miami, meglio conosciuta come Villa Versace. La sorte ha voluto che il decesso multiplo, ancora avvolto dal mistero, sia avvenuto il giorno prima del ventiquattresimo anniversario dell’assassinio del disegnatore italiano, che negli ultimi cinque anni della sua vita aveva scelto la proprietà come la sua dimora principale. Il palazzo di 2.200 mq. fu venduto tre anni dopo l’omicidio per 19 milioni di dollari e trasformato in un condominio e poi albergo di lusso che riprese il nome originale di Villa Casuarina; è composta di sole 10 suites che si affittano a partire da 700 dollari a notte. E’ stata una cameriera dell’albergo a dare l’allarme ieri pomeriggio, quando entrando in una delle abitazioni ha trovato i cadaveri di due uomini adagiati sui letti. La polizia è intervenuta a sigillare la proprietà, e non ha ancora fatto trapelare alcun dettaglio circa quanto è avvenuto nella stanza.

Villa Casa Casuarina, più nota come Villa Versace, è un immobile di lusso del quartiere Art Déco di Miami, da tempo è stata trasformata in albergo. Guarda. 

Gianni Versace, 24 anni fa il suo assassinio

Gianni Versace aveva appena fatto colazione in un vicino bar e comprato i giornali la mattina del 15 luglio 1997. Stava aprendo il cancello della villa molto conosciuta dal jet set cittadino per via delle frequenti feste che vi si svolgevano, quando alle sue spalle spuntò il giovane di ventotto anni Andrew Cunanan, un assassino seriale e mitomane che aveva già ammazzato altri quattro uomini prima di lui. I due si erano forse conosciuti qualche anno prima a San Francisco, ma sicuramente Andrew non godeva dello stato di amico particolare del modista, del quale si vantava spesso in pubblico.

Cunanan sparò alle spalle della sua vittima e sparì frettolosamente dalla scena. Una settimana più tardi si uccise con un colpo di pistola alla testa, la stessa che aveva usato per far fuori tre delle sue vittime, a bordo di una casa galleggiante di lusso nella quale si era rifugiato per sfuggire alle ricerche della polizia.  

Palazzo crollato a Miami, dopo 16 giorni trovato vivo il gatto Binx: viveva al nono piano. «È un piccolo miracolo»

Miami, il palazzo crollato sarà demolito per l'arrivo di una tempesta: sospese le ricerche dei 121 dispersi

© RIPRODUZIONE RISERVATA