Messner fa pace con Jovanotti: «Ci stringeremo la mano». E l'alpinista va sulle Dolomiti con Angela Merkel

Sabato 3 Agosto 2019
Messner fa pace con Jovanotti: «Ci stringeremo la mano». E l'alpinista va sulle Dolomiti con Angela Merkel

Pace fatta tra JovanottiReinhold Messner dopo i contrasti, veri o presunti, avuti con il cantante per la data del Jova Beach Party a Plan de Corones, in programma il prossimo 24 agosto. Nel corso di un’intervista alla trasmissione Un Disco per l’Esteta di Rai Radio1 condotta da Sara Piselli e Dario Salvatori, il celebre alpinista ha detto di non avere «nulla contro Jovanotti, che è un grande musicista e che spero di incontrare. La mia non era una critica ma un’obiezione, che non tocca la sua musica».

Jovanotti risponde a Messner: «La montagna non ha più diritti di una spiaggia o del Circo Massimo»

Messner aveva definito «insensato» il concerto a Plan de Corones. Cosa lo lascia perplesso di quel Jova Beach Party? Ecco la spiegazione: «In un luogo di questo tipo il silenzio fa parte della dimensione della montagna. Se noi portiamo 25mila persone in questi posti allora è chiaro che non ci sarà solo silenzio... A me basta il vento che gira intorno ad una roccia: anche dalle montagne può uscire una certa musica. Tuttavia penso che con Jovanotti a Plan di Corones ci sarà un ‘hand check’, una stretta di mano e tutto sarà a posto».

Cambiando argomento: è vero che d’estate spesso lei va a fare delle lunghe camminate sulle Dolomiti in compagnia della cancelliera tedesca Angela Merkel? «Sì, in questi giorni farò di nuovo la mia salita in montagna con la signora Merkel - ha detto a Rai Radio1 Messner -. Una delle prime volte con lei sono andato sul Monte Rite, nel bellunese, forse il posto più bello delle Dolomiti, un luogo unico dove il panorama è straordinario».
 

 

Se le venisse offerto un ruolo istituzionale, al governo o nella sua regione, col quale sostenere e promuovere le montagne italiane, lo accetterebbe? «No, io sono troppo vecchio per fare politica. L’unica attività politica sarebbe quella di senatore a vita, perché con la mia età ho l’esperienza, ho esperienza sul mondo e sulla convivenza, perché ho visto tutto il pianeta. Ma sono molto contento  e felice di quel faccio e che posso fare».
 

Ultimo aggiornamento: 15:31 © RIPRODUZIONE RISERVATA