MEGHAN MARKLE

Meghan Markle, lavorare per lei è un incubo: si dimette anche la quarta assistente

Lunedì 11 Marzo 2019 di Silvia Natella
Meghan Markle, si dimette anche la quarta assistente: lavorare per lei è un incubo

Sembra che lavorare per Meghan Markle sia un incubo. Amy Pickerill è una delle ultime persone arrivate nello staff che si occupa di soddisfare le esigenze della duchessa di Sussex e la quarta assistente che si licenzia in poco tempo. Più che bisogni, la moglie del principe Harry avrebbe delle pretese. Amy ha annunciato che lascerà il suo posto di lavoro subito dopo la nascita del primo figlio della coppia, prevista per la fine del prossimo mese.

Meghan Markle, ecco cosa rischi se offendi la duchessa sui social

Secondo quanto riporta il Daily MailKensington Palace ha voluto specificare che la duchessa è dispiaciuta per le dimissioni, ma che augura tutto il meglio alla sua assistente. Eppure dovrebbe essere abituata. In pochi mesi le sue assistenti hanno fatto la stessa identica fine. Stesso copione per gli altri membri dello staff: tutte si sono rivelate incapaci di gestire il carattere e i capricci della duchessa. Ci sono già passate Samatha Cohen, Melissa Touabti ed Edward Lane Fox, mentre la guardia del corpo di Meghan aveva chiesto un trasferimento per non specificati "motivi personali". 
 
Come nel film "Il Diavolo veste Prada", la duchessa chiamerebbe nel cuore della notte per chiedere che siano soddisfatte le sue richieste. Un temperamento giudicato dai più inaccettabile, ma c'è qualcuno che sta dalla sua parte e ne giustifica l'atteggiamento. L'editorialista e scrittrice India Knight sul Sunday Times scrive: «Lavora sodo, ha opinioni sue e fa yoga: in pratica è una donna quasi normale». 
 

Ultimo aggiornamento: 15:44 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Zero pubblico, il Bioparco pensa ai fondi

di Marco Pasqua