ULTIMA ORA

Matilde Brandi: «Mamma ha l'Alzheimer». La morte poco dopo l'intervista a Verissimo

Sabato 2 Febbraio 2019 di Silvia Natella
Matilde Brandi: «Mamma ha l'Alzheimer». La morte poco dopo l'intervista a Verissimo

La mamma di Matilde Brandi non ce l'ha fatta ed è morta poco dopo l"intervista che la showgirl ha rilasciato a Verissimo. Proprio durante l'ultima puntata del programma di Canale 5 aveva raccontato la storia della sua famiglia e la malattia della madre 86enne.
www.ilmessaggero.it
Alzheimer, ecco cosa è: l'insieme di sei malattie diverse
Dormire poco aumenta il rischio Alzheimer, ecco perché

La donna aveva iniziato a rifiutare il cibo e da anni era affetta da Alzheimer. Su Instagram l'annuncio della Brandi: «Vola mamma, vola in alto più che puoi. Ora nessuna malattia potrà farti più del male. Grazie a Verissimo e un grazie speciale a Silvia Toffanin dal cuore grande e meraviglioso come i suoi occhi! Mamma hai aspettato che raccontassi la tua storia e alla fine della puntata sei volata via non potevo immaginare».


«È una malattia devastante, giorno dopo giorno perdi un pezzo del proprio caro. Mia madre era un treno, ora vederla in quel letto mi fa stare male. Io penso che capisca perché a volte piange, ma spero che non capisca, magari vive nel suo mondo. Da qualche giorno rifiuta il cibo e capisco tante persone che decidono di voler morire. Lei c'è ancora, ma come sta?», aveva detto a Verissimo. 

Cosa era successo a Verissimo (di Alessio Esposito). Grande commozione in studio per Matilde Brandi, ospite di Silvia Toffanin a Verissimo. La ballerina ha parlato della malattia di sua madre Giuseppina: «Mia mamma si è ammalata diversi anni fa, quando ha cominciato a mostrare i primi sintomi dell’Alzheimer. Ogni giorno vedo un pezzetto di lei che se ne va. Ormai è stanca, ma questa è una malattia maledetta perché non c’è una cura. Non riesce neanche più a mangiare, dobbiamo imboccarla noi. Voglio parlare di questa malattia per tutti gli italiani che hanno un caro che ne soffre. Mia madre era un treno, è dura vederla costretta a letto. Io spero che lei non capisca, che viva nel suo mondo». In lacrime Matilde Brandi ha proseguito: «Da alcuni giorni rifiuta il cibo. Io e miei fratelli ci siamo sempre rifiutati di portarla in una clinica perché sappiamo che lei non avrebbe voluto. E’ un grande dolore perché ogni giorno è come se diventasse più piccola. Oggi le medicine l’hanno annientata. Il mio papà novantenne è un uomo molto forte, prepara il pranzo ogni giorno. Stanno insieme da quando hanno 14 anni, il loro è un amore senza fine. Cerco di non pensarci, ma ho sempre il cellulare vicino, ho paura possa peggiorare. In Italia l’eutanasia non si può fare, ma capisco tante persone».
Una malattia, quella della mamma, che ha condizionato anche la vita di Matilde Brandi: «Ho sofferto di attacchi di panico. Mi venivano spesso in aereo e treno, perché viaggio molto per lavoro. Non mi lasciavo vedere piangere dagli altri, ma piangevo spesso da sola a casa. Ora però ho vinto le mie paure. Mia mamma è molto credente, mi piace credere che Dio la protegga».
 

 

Ultimo aggiornamento: 3 Febbraio, 17:45 © RIPRODUZIONE RISERVATA