Maneskin, spaghetti e vino ai Music Awards. Esplode la polemica: «Soliti stereotipi, l'Italia è molto di più»

Lite social tra la presentatrice Cardi B. e Lapo Elkann

Maneskin, spaghetti e vino ai Music Awards. Esplode la polemica: «Soliti stereotipi, l'Italia è molto di più»
3 Minuti di Lettura
Martedì 23 Novembre 2021, 14:43 - Ultimo aggiornamento: 25 Novembre, 09:26

I Maneskin e i luoghi comuni italiani. «Svegliati e annusa il caffè, Cardi B. L'Italia non è spaghetti e vino, è molto, molto di più. L'Italia è bellezza, cultura, Leonardo, Ferrari, opera. Quindi, prima di presentare artisti italiani, impara e preparati. È così triste usare stereotipi per accogliere i Maneskin». Scontro al fulmicotone via social fra Lapo Elkann e Cardi B., la conduttrice degli American Music Awards, che l'altra sera ha ospitato i Maneskin presentandoli con un 'sipariettò che ha scatenato molte polemiche. Cardi B., seduta ad un tavolo con la tovaglia a quadri, accompagnata da un mandolino, ha introdotto la band davanti ad un piatto di spaghetti.

«Tu combatti contro il razzismo e gli stereotipi delle minoranze che è una cosa grande e meritevole di massimo rispetto -ha incalzato Lapo postando anche il video "incriminato" della presentazione- Penso che alimentare gli stereotipi contro gli altri vada contro i valori che cerchi di condividere con i tuoi fan. Tutto qua. Tu e la tua famiglia siete i benvenuti in Italia, e mi piacerebbe ospitarvi nel Bel Paese. Molto cuore», ha concluso il manager.

Maneskin, i Cugini di Campagna lanciano nuove accuse: «Ci hanno copiato anche agli MtvEma»

I Cugini di Campagna: «Anche Lady Gaga ci ha copiato, l'abbiamo bloccata dai social». L'accusa a “Oggi è un altro giorno”

Cardi B. ha prontamente replicato per le rime, salvo poi rimuovere il tweet: «Mi vuoi fare un'intera lezione su uno spettacolo di premi? Avrei dovuto forse portare una Ferrari sul palco? -ha ironizzato la rapper- Ho fatto delle battute anche sulla mia città natale. Le persone vogliono sentirsi indignate senza motivo, in nessun modo stavo cercando di essere offensiva».

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA