Ludovica Bizzaglia: «Ho avuto la pericardite, ma vaccinatevi». L'attrice attaccata dai No vax

Ludovica Bizzaglia: «Ho avuto la pericardite, ma vaccinatevi»

Ludovica Bizzaglia: «Mi è stata diagnosticata una pericardite al cuore da vaccino, ma vaccinatevi». Attrice attaccata dai no vax
4 Minuti di Lettura
Lunedì 30 Agosto 2021, 13:07 - Ultimo aggiornamento: 31 Agosto, 10:40

Ludovica Bizzaglia racconta di aver ricevuto una diagnosi di pericardite dopo il vaccino anti-Covid. L'attrice 25enne sceglie di raccontare la sua esperienza sui social dove precisa di essere favorevole alla vaccinazione di cui ricorda l'importanza ai propri follower. 

Ludovica Bizzaglia: «Non voglio passi il messaggio sbagliato»

Ludovica Bizaglia, attrice e influencer romana racconta la sua esperienza dopo il vaccino anti-Covid. La giovane era fuori Roma quando è dovuta rientrare per recarsi dal suo cardiologio che le avrebbe diagnosticato una pericardite, ovvero un'infiammazione della membrana che riveste il cuore. «Siamo corsi a Roma immediatamente perchè non era più fattibile stare in quelle condizioni con quei dolori fisici lancinanti - racconta - sono corsa dal mio cardiologo e purtroppo mi è stata diagnosticata una pericardite al cuore da vaccino»

Vaccini, la protezione cala dopo sei mesi. «Serve terza dose»: i risultati dello studio britannico

Nella stessa storia Instagram l'attrice precisa la sua posizione nei confronti della vaccinazione: «Ora, non voglio sbagliare, sono molto preoccupata di sbagliare, non voglio che passi un messaggio che non è quello che voglio dare, purtoppo può succedere, putroppo è una sfiga», aggiunge.

@unpodituttoqui

Forza Ludovica💪🏻❤️ #ludovicabizzaglia #cuore #pericardite #unpodituttoqui

♬ Nuvole Bianche - Yuval Salomon

«Sarei dovuta essere presente al Festival del Cinema di Venezia per il red carpet del 2 settembre. Sarei dovuta partire domani e ho sperato fino all'ultimo che la situazione migliorasse. Purtroppo non è andata così. - ha aggiunto nelle sue ultime Instagram stories - Il team di medici che mi segue ha deciso di non mandarmi e non me la sarei sentita neanche io per le condizioni in cui mi trovo anche perchè la terapia migliore per il problema che sto avendo, oltre a i farmaci, è il riposo assoluto e l'evitare stress fisico o emotivo che Venezia sicuramente comporta. Il mio vestito era pazzesco, sono sicuro che vi sareste innamorati», ha concluso.

La prima dose di vaccino

In occasione della sua prima dose di vaccino, lo scorso 8 luglio, l'attrice aveva postato una foto su Instagram in cui ringraziava i medici e gli infermieri in prima linea. «Oggi è un giorno meraviglioso.- aveva scritto - In un secondo ho visto la paura, il buio, le videochiamate con nonna, l’amore che nasce e cresce in un salotto, la mia prima lasagna fatta in casa, il maledetto suono delle ambulanze, i telegiornali, i nostri medici che hanno lottato tutti i secondi della loro vita per salvare le nostre, il futuro che terrorizzava ogni buongiorno ed ogni buonanotte. Oggi finalmente vedo la luce, la speranza e la libertà. Vaccinarsi è l’unico modo per poter uscire da tutto questo, tutti insieme».

Trombosi, rischio più alto in caso di infezione Covid che con vaccini AstraZeneca e Pfizer

Oltre ai tanti messaggi di vicinanza e di condivisione per il suo importante messaggio sono diversi i duri commenti dei no-vax che si scagliano contro l'influencer. «Ma non ti vergogni?», scrive un utente. «Vuoi avere sulla coscienza altri ragazzi?», aggiunge un'altro. La Bizzaglia decide di rispondere semplicemente postando nelle sue storie i commenti più feroci.

Vaccino e Pericardite, «Casi molto rari»

Secondo l’Agenzia Italiana del Farmaco la pericardite è tra le condizioni che si potrebbero verificare dopo i vaccini a mRNA anti-Covid-19. Ma la stessa Aifa definisce come «molto rari» i casi ad oggi osservati. «I casi si sono verificati principalmente nei 14 giorni successivi alla vaccinazione, più spesso dopo la seconda dose e nei giovani di sesso maschile», si legge sul sito dell'agenzia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA