Morto Lorenzo Castellano, l'autore televisivo del “Grande Fratello” e “Domenica In” aveva 58 anni

I funerali si sono svolti questa mattina nella chiesa romana di Sant'Agnese

Morto Lorenzo Castellano, l'autore telvisivo del "Grande Fratello" e "La Talpa" aveva 58 anni
4 Minuti di Lettura
Mercoledì 19 Gennaio 2022, 10:49 - Ultimo aggiornamento: 21:36

È morto a 58 anni l'autore televisivo Lorenzo Castellano, firma del Grande Fratello, Domenica In e del reality La Talpa. Il figlio d'arte aveva un tumore che non gli ha dato scampo. Durante la sua carriera ha lavorato al fianco di Pippo Baudo, Enrico Montesano, Giancarlo Magalli, Teo Mammuccari, Lorella Cuccarini e Tiberio Timperi.

Lorenzo Castellano morto per un linfoma diagnosticato alcuni mesi fa

L'autore televisivo, sceneggiatore e regista Lorenzo Castellano è morto all'età di 58 anni a Roma in seguito ad un linfoma che gli era stato diagnosticato mesi fa. I funerali si sono svolti questa mattina nella chiesa romana di Sant'Agnese. Nato nella Capitale il 19 febbraio 1963 era 'figlio d'arte': il padre era Franco Castellano (1925-1999), regista e sceneggiatore che con Giuseppe Moccia (1933-2006) formò la coppia nota come 'Castellano e Pipolo'. E tra i primi a rendere omaggio è stato sui social un altro figlio d'arte, lo scrittore, sceneggiatore e regista Federico Moccia, il figlio di 'Pipolò: «Lorenzo Castellano mi aiutava ogni tanto a giocare a scacchi, a cercare di migliorare ma sorrideva vedendo che era un tentativo piuttosto inutile.

Il regista ternano Francesco Castellani torna sugli schermi della Rai con il programma tv "Cento opere tornano a casa".

Però lui lo faceva con affetto, simpatia e soprattutto pazienza e tranquillità, le sue doti più speciali. Con lui ho diviso mille avventure, le prime trasferte della Lazio con i nostri genitori, Castellano e Pipolo, e poi tanti bei progetti insieme compreso il grande successo di 'Quelli del College'. Ci ha salutato con quella sua stessa serenità che lo contraddistingueva dai molti».

 

Lorenzo Castellano inizia a lavorare nel mondo dello spettacolo nel 1982 come assistente alla regia per il film «Grand Hotel Excelsior», uno dei successi al botteghino firmati Castellano e Pipolo. Nel 1989 è regista e autore, insieme a Federico Moccia, della serie televisiva «College» con Federica Moro trasmessa da Italia 1. Nel 1991 è autore dei giochi nella «Domenica in» di Pippo Baudo e ne 1992 autore dei giochi del preserale «Ci Siamo!?!» condotto da Gigi Sabani su Raiuno. Sceneggiatore del film «Panarea» (1996), nel 1997 è tra gli autori di «Fantastico Enrico», varietà del sabato sera di Raiuno condotto prima da Enrico Montesano e poi da Giancarlo Magalli. Dopo il 2000 concentra la sua attività nel campo dei reality televisivi. Dal 2001 al 2006 è autore del daytime de «Il Grande Fratello» 2,3,4,5, in onda su Canale 5. Nel 2005 è autore del reality di Raiuno «Ritorno al presente»; nel 2006 autore di riferimento per l'Arizona e finalizzatore della striscia daytime del reality «Wild West» di Rai2; nel 2007 è autore di «Distraction» condotte da Teo Mammucari su Italia1. Nel 2008 è stato autore e finalizzatore della striscia daytime del reality «La Talpa 3» su Italia1. Nel 2009 è tra gli autori di «Vuoi ballare con me?», talent show presentato da Lorella Cuccarini su Skyuno. Tra il 2012 e il 2013 è autore di «Attori e divi italiani», edizioni 1 e 2, programma condotto da Tiberio Timperi su Rai Premium. Nel 2013 è autore di «Cinetalk», talk sul cinema condotto da Francesca Fialdini su Rai Movie. Lorenzo Castellano era anche un grande appassionato di scacchi. È stato presidente dell'Accademia Scacchistica Romana dal giugno 2017 al maggio 2019 e poi vice presidente.

«Lorenzo ha sempre considerato l'Accademia una sua seconda casa - si legge in un comunicato di cordoglio - Si è dedicato con passione all'insegnamento degli scacchi, ha partecipato con grande intelligenza all'organizzazione della attività agonistiche e alla vita della nostra Associazione e ha preso parte con impegno ai tornei e a tutte le altre nostre iniziative. Da ricordare anche il titolo di Maestro Internazionale conseguito nel gioco per corrispondenza. Il presidente, i consiglieri e tutti i nostri soci si stringono accanto alla moglie, Maria Rosaria, e ai suoi due figli».

© RIPRODUZIONE RISERVATA